Kenya
|

Crolla una diga in Kenya, tra le 41 vittime ci sono almeno 20 bambini

Il crollo della diga Solai nel Kenya centrale ha causato la morte di almeno 41 persone. Tra le vittime si registrano 20 bambini.

LEGGI ANCHE > L’Africa si sta spaccando in due (ma ci vorranno almeno 50 milioni di anni)

L’incidente è avvenuto nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 maggio a causa delle forti piogge, con l’acqua che ha invaso le case nei pressi della città di Nakuru, nei pressi della capitale Nairobi.

È stata una tragedia perché la maggior parte della gente dormiva quando il crollo è avvenuto e le loro case sono state spazzate via“, ha dichiarato il capo della polizia regionale Gideon Kibunjah.

La diga era utilizzata per l’irrigazione dei campi circostanti. L’onda d’acqua ha distrutto, oltre alle coltivazioni, anche numerose abitazioni di fortuna.

Abbiamo scoperto 11 corpi coperti di fango in una piantagione di caffè – ha raccontato un agente di polizia – sono sicuramente persone che hanno cercato di fuggire ma non hanno avuto successo a causa della potenza e della velocità dell’inondazione arrivata dalla diga. La maggior parte di loro sono bambini, donne e anziani che non sono stati in grado di correre abbastanza velocemente“.

Il sito del quotidiano The Nation ha raccolto la testimonianza di uno dei sopravvissuti, Pius Mzee, che al momento della tragedia era in compagnia della moglie e dei 4 figli. Al momento dell’inondazione della sua abitazione, l’uomo ha tentato di scappare con due figlie: “Mia moglie era con gli altri due bambini. Non li ho potuti rintracciare e finora non so dove siano“.

Il Paese in passato ha subito tragedie simili. Le forti piogge dell’aprile 2016 causarono il crollo di un palazzo presidenziale a Nairobi e portò alla morte di 52 persone.

(Foto credits: Twitter)

TAG: Kenya