Nuovo presidente del Consiglio
|

Nuovo presidente del Consiglio, i nomi di Sergio Mattarella per guidare un governo istituzionale

L’Italia dovrebbe avere presto un nuovo presidente del Consiglio al posto di Paolo Gentiloni. Lunedì prossimo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella effettuerà il terzo giro di consultazioni con i gruppi parlamentari, per valutare la possibilità di formare un governo politico, frutto di un’alleanza che al momento però non si vede.

Nuovo presidente del Consiglio, i nomi di Sergio Mattarella per guidare un governo istituzionale

In caso contrario il capo dello Stato incaricherà una personalità istituzionale di grande prestigio di formare un governo che guidi il Paese nei prossimi mesi, fino a settembre nel caso di orizzonte temporale più breve. Sui giornali i nomi di Sergio Mattarella più citati per la presidenza del Consiglio sono stati finora Alessandro Pajno, Sabino Cassese, Marta Cartabia e Paola Severino. Si tratta di grandi giuristi e magistrati italiani. Il primo è l’attuale presidente del Consglio di Stato, il secondo è un ex ministro e giudice costituzionale, la terza è l’attuale vicepresidente della Corte costituzionale, mentre la quarta è uno dei più importanti penalisti italiani, ex ministro della Giustizia del governo Monti.

LEGGI ANCHE> LA IENA MONTELEONE RISPONDE ALLA COMPAGNA DI FICO SUL SERVIZIO SULLA COLF (E CITA PURE LUI GUCCINI)

Nuovo presidente del Consiglio, Guido Tabellini tra i favoriti

Sulla Stampa un articolo di Alessandro Barbera cita altri quattro nomi di Sergio Mattarella per il nuovo presidente del Consiglio, dal profilo più economico, non giuridico come i precedenti. Al capo del prossimo governo spetterebbe infatti il compito di elaborare la prossima manovra di bilancio per evitare l’esercizio provvisorio, oltre a partecipare all’importante Consiglio europeo di fine giugno che avvierà un percorso di riforma dell’Eurozona.

Nuovo presidente del Consiglio
Il professor Guido Tabellini all’università’ Bocconi di Milano in occasione della presentazione del rapporto “L’economia in Lombardia”, organizzata dalla sede di Milano della Banca d’Italia, 8 giugno 2016. ANSA / MATTEO BAZZI

 

Secondo La Stampa Sergio Mattarella penserebbe a quattro personalità del mondo accademico: l’ex rettore della Bocconi Guido Tabellini, il docente dell’università milanese ed ex commissario alla spending review Roberto Perotti, l’economista Luigi Zingales e l’ex presidente dell’Istat ed ex ministro del Lavoro del governo Letta Enrico Giovannini. Tabellini, Perotti e Zingales, per diversi motivi, non sarebbero osteggiati né dal centrodestra né dal M5S. A Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia piacciono meno invece altre due personalità come Carlo Cottarelli e Tito Boeri. Secondo Alessandro Barbera della Stampa oltre alla presidenza del Consiglio alcuni di questo gruppo di economisti potrebbero far parte della lista dei ministri, che sarà anch’essa di difficile composizione.