Alfie Evans
|

Alfie Evans è morto

Alfie Evans è morto. L’annuncio della scomaprsa del piccolo bambino malato di una patalogia cerebrale non curabile al centro di una battaglia legale tra i genitori, l’ospedale di Liverpool e la magistratura britannica è stato dato dal padre Thomas Evans.

Alfie Evans
Una combo composta da foto tratte dal profilo Facebook di Kate James, mamma di Alfie Evans, Liverpool, 24 aprile 2018.
+++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++

Alfie Evans è morto

Sul suo profilo Facebook il papà del piccolo Alfie ha scritto: «My gladiator lay down his shield and gained his wings at 02:30 😥😢😥😢😥 absolutely heartbroken💔😭 I LOVE YOU MY GUY💙💙💙👨‍👦. Il mio gladiatore ha posato il suo scudo e ha preso le ali (è volato via, meno letterale) alle 2 e 30. Sono assolutamente distrutto. Ti amo ragazzo mio».

Alfie Evans

L’annuncio della morte di Alfie Evans è stato dato da suo papà Thomas alle ore 7 e 20 italiane, quando nel Regno Unito erano le 6 e 20. Il post è diventato virale, e sul profilo Facebook del padre del piccolo Alfie sono stati scritti in pochissimo tempo decine di migliaia di persone in suo ricordo.

 

Il bambino è morto poco prima di compiere due anni di vita, in un’esistenza purtroppo segnata da una malattia cerebrale degenerativa che l’aveva costretto a vivere solo grazie al supporto delle macchine. I medici inglesi reputavano inutile proseguire le cure, mentre i genitori hanno provato a trasferire Alfie Evans in Italia – dopo l’ottenimento della cittadinanza concessa in tempo record sulla scia dell’enorme emozione suscitata dal caso – dopo la disponibilità dell’ospedale Bambin Gesù ad accoglierlo. Il caso di Alfie Evans ha generato una grande attenzione mediatica a causa del conflitto legale tra i dottori dell’ospedale di Liverpool e la famiglia del bambino, risolto dalla magistratura in favore dei medici.