La diplomazia dei noodles: ecco cosa prevede il menu del summit tra le due Coree

di Redazione | 24/04/2018

La diplomazia è l’arte del possibile, meglio se a tavola. In vista dello storico vertice di venerdì 27 aprile tra i capi di Stato delle due Coree Moon Jae-in e Kim Jong-un, è uscito il menu offerto che vedrà impegnati, forchette alla mano, i protagonisti dell’incontro che si svolgerà al 38° parallelo.

LEGGI ANCHE > Antonio Razzi ha scritto a Trump dopo l’apertura alla Corea del Nord

Piatto forte dell’evento saranno i noodles freddi di Pyongyang, tanto che uno dei suoi chef più conosciuti sarà presente al confine per ricreare il piatto che (non) ha reso famosa la cucina nord coreana nel mondo.

La cena sarà l’occasione per sancire definitivamente il disgelo nella penisola coreana. Per l’occasione saranno serviti piatti simbolici provenienti dall’estremo nord all’estremo sud della Corea e dalla zona demilitirizzata che divide i due Paesi.

In attesa di capire se i piatti saranno graditi soprattutto da Kim Jong-un, il vertice arriva dopo l’annuncio del leader nordcoreano di avere terminato i test missilistici e nucleari, in un processo che va avanti dai Giochi olimpici di PyeongChang e che potrbbe concludersi con l’incontro tra Kim e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Il summit di venerdì verrà trasmesso a tratti in diretta e sarà il terzo dalla fine della guerra di Corea nel 1953. A differenza dei primi due, nel 2000 e nel 2007, l’incontro si terrà al villaggio di confine di Panmunjom, località simbolo dell’armistizio firmato tra le due Coree.

(Foto credits: Ansa/Zumapress)