buffon
|

Juve-Napoli, il retroscena: Buffon infuriato con i compagni negli spogliatoi

Gianluigi Buffon infuriato con i compagni negli spogliatoi dopo la sconfitta contro il Napoli di domenica sera. È il retroscena raccontato oggi dal quotidiano sportivo Tuttosport in un articolo a firma di Antonino Milone. Secondo la ricostruzione del giornale, il portiere della Juventus dopo la brutta prestazione in campo di tutta la squadra avrebbe alzato la voce a «livelli mai visti prima» per rimproverare gli altri giocatori. Dal confronto civile si sarebbe passati ad una discussione accesa:

Parole accese, per quanto comprensibili, da parte del capitano juventino evidentemente innervosito dal rischio di smarrire il suo sesto Mondiale con la Nazionale, l’ultima possibilità di agguantare la Champions dopo aver perso tre finali e uscendo dalla Coppa per un rigore controverso al Bernabeu, infine il settimo scudetto consecutivo, all’ultima stagione in carriera. S’alza il volume, l’ira di Gigi tocca livelli mai visti prima e di lì si scatena una discussione civile tra compagni di squadra anche sul modo in cui la Juve, a parte il match con la Samp, s’è praticamente liquefatta tra Crotone e (soprattutto) Napoli. Il confronto s’accende, le varie anime dello spogliatoio si confrontano e c’è chi sostiene che i sudamericani del gruppo bianconero non se ne stiano in disparte, anzi: si facciano sentire eccome.

Buffon e la discussione accesa negli spogliatori dopo Juve-Napoli, il retroscena

Secondo Tuttosport qualcuno, tra i bianconeri, avrebbe digerito a malapena il discorso di Buffon negli spogliatoi dopo Juventus-Napoli. Il difensore Medhi Benatia, colpevole di aver lasciato troppo spazio a Kalidou Koulibaly, autore della rete azzurra al 90esimo minuto, non avrebbe reagito benissimo alle parole del portiere e avrebbe anche «reagito per le rime», «anche lui alzando la voce». Scrive Milone:

Non è chiaro se l’ex Bayern Monaco sia stato in qualche modo “provocato” o meno dopo l’errore commesso in campo nel finale, anche se secondo le ricostruzioni più affidabili sarebbe stato un Benatia “imbevuto” di adrenalina e tensione a rispondere, d’un tratto, al capitano.

(Foto Zumapress da archivio Ansa: Alberto Gandolfo / Pacific Press via ZUMA Wire)