«Di Battista sembra D’Alema», la delusione dei parlamentari M5S verso l’ex deputato

di Redazione | 17/04/2018

Di Battista

«Di Battista sembra D’Alema», ha scritto un parlamentare veneto del M5S in merito agli attacchi contro Berlusconi e Salvini fatti dall’ex parlamentare nella fase più delicata delle trattative per il nuovo governo. Luigi Di Maio ieri a “Otto e Mezzo” ha confermato il suo legame d’amicizia con Di Battista e la stima nei suoi confronti, elogiando la sua capacità di fare battute quando Lilli Gruber gli ha chiesto se non fosse irritato per quanto detto dal suo ex collega, che rimane il volto più visibile del M5S insieme al capo politico e a Grillo.

«Di Battista sembra D’Alema», la delusione dei parlamentari M5S verso l’ex deputato

«Doveva fare come Veltroni. Sembra diventato il nuovo D’Alema» è una frase che il Foglio pubblica per aprire un articolo sui dissensi crescenti verso Alessandro Di Battista all’interno dei Cinque Stelle. Secondo la testata diretta da Claudio Cerasa anche Di Maio si sarebbe sfogato contro il suo amico, dopo il post su Facebook in cui aveva definito Silvio Berlusconi come il male assoluto.

LEGGI ANCHE> SALVINI AL VINITALY PARLA DI «DIFESA DEL CIBO ITALIANO» E POI MANGIA UN PANINO DI MCDONALD’S

«Come se non fosse già abbastanza complicata la situazione», avrebbe detto ai suoi collaboratori il capo politico M5S. Nel gruppo parlamentare l’ala più vicina a Di Maio prova abbastanza irritazione per Di Battista, derubricando i suoi interventi sulla politica, prima contro Berlusconi e poi contro Salvini, come ansia di protagonismo, dettata anche da un video diventato virale in cui attaccava violentemente Forza Italia, come racconta il Foglio.

Di Battista
Alessandro Di Battista lascia l’hotel Forum al termine del vertice del M5s con Beppe Grillo, Roma, 24 marzo 2018. ANSA/ANGELO CARCONI

. L’ex deputato del M5S a fine maggio partirà per San Francisco, dove inizierà con la famiglia un tour della California, del Messico e dell’America Centrale che racconterà poi per il Fatto Quotidiano. Negli ultimi giorni però la sua attenzione verso la politica italiana è stata altissima, e i suoi interventi così duri hanno provocato reazioni altrettanto violente da parte di Berlusconi e dei suoi sostenitori come Sallusti, e anche di Salvini.