Donnarumma dedica un «afammocc» ai tifosi del Napoli dopo la sua parata decisiva | VIDEO

di Redazione | 16/04/2018

Donnarumma video contro Napoli

In campo un campione, fuori il solito scivolone. Gianluigi Donnarumma si è lasciato andare a un video decisamente fuori luogo, nella serata che è seguita al match di Serie A Milan-Napoli in cui il portiere rossonero ha messo la firma sulla parata decisiva all’ultimo minuto che ha allontanato – forse definitivamente – gli azzurri dalla lotta a due per lo scudetto con la Juventus.

LEGGI ANCHE > Gianluigi Donnarumma piange a San Siro e viene consolato da Bonucci | VIDEO

Donnarumma video contro Napoli, una beffa dopo la parata

In un video in cui è in compagnia del cognato, rivolgendosi a uno zio, in modo ovviamente goliardico, Donnarumma si è «scusato» per la parata all’ultimo minuto, dicendo che avrebbe voluto togliere la mano per lasciar passare il tiro di Milik, ma di aver poi cambiato idea. Ovviamente, si tratta di una dichiarazione decisamente ironica, dal momento che successivamente si lascia andare a un sonoro «Vafammocc’» (una versione partenopea del più classico «Vaffa») rivolto direttamente allo zio, ma idealmente a tutti i tifosi del Napoli.

Le bacheche dei suoi social network, in questi minuti, sono letteralmente inondate di insulti da parte di tifosi napoletani (e non solo) che già avevano fatto fatica a digerire la clamorosa parata del portiere (che lui stesso ha definito «la più bella della sua carriera»), ma che ora vedono come una vera e propria beffa le parole del calciatore che è nato a Castellammare di Stabia e che quindi ha nelle vene sangue campano.

Donnarumma video contro Napoli, insulti sui social network del portiere

Il rapporto con il tifo azzurro non è mai stato particolarmente idilliaco: le intemperanze del calciatore e del suo procuratore Mino Raiola, infatti, non sono state mai apprezzate all’ombra del Vesuvio, nonostante l’affinità territoriale con lo stesso Donnarumma. La sensazione è che, con questo suo video, Gigio abbia deciso arbitrariamente di sbattere la porta in faccia a qualsiasi riconciliazione con l’ambiente di Napoli e del Napoli.

Il portiere, nel corso della giornata, ha poi avuto modo di replicare: «Mi dispiace che abbiate frainteso il mio video – ha scritto sulla sua pagina Facebook -, ma era personale e non so come sia uscito. Lavoro col Milan e faccio il bene del mio club, il messaggio era solo uno sfottò per mio zio, niente contro i napoletani. Anzi, io come sapete simpatizzo Napoli. Vi mando un grosso abbraccio»