duma
|

Siria, settanta persone uccise a Duma. Civili denunciano un attacco chimico

Erano civili le almeno 70 vittime (il bilancio è purtroppo destinato a salire) nel probabile attacco chimico a Duma, roccaforte dei ribelli siriani nella Ghouta orientale, vicino a Damasco. A renderlo noto è al Jazeera che riporta le testimonianze dei “caschi bianchi” (soccorritori) e diversi cittadini.

Il governo di Damasco ha negato l’utilizzo di armi chimiche. In realtà i video girati dai white elmets dimostrano tutt’altro.

+++ Attenzione, in questo video tweet (di Hadi Albahra ‏, presidente del National Coalition for Syrian Revolutionary and Opposition Forces) ci sono immagini molto forti che potrebbero urtare la vostra sensibilità +++

LEGGI ANCHE > CARLES PUIGDEMONT È LIBERO, COSA SUCCEDE DOPO L’USCITA DAL CARCERE DI NEUMÜNSTER

Ma cosa succede a Duma? Le forze filogovernative e i loro alleati hanno lanciato questo venerdì una offensiva sulla zona, ultima roccaforte dei ribelli del gruppo Jaish al-Islam. Colpendo però civili, tra cui donne e bambini, in modo indiscriminato.