|

Di Maio non risponde a Enrico Lucci sulla differenza tra inciucio e contratto

Di Maio non ha risposto alla bella domanda che Enrico Lucci, giornalista e conduttore di Nemo, gli ha posto alla fine delle sue dichiarazioni ai giornalisti al Quirinale.

Di Maio non risponde a Enrico Lucci sulla differenza tra inciucio e contratto

Dopo l’incontro con il presidente della Repubblica il capo politico del M5S ha preferito, come prassi, non rispondere e concludere il dialogo con i media subito dopo la fine del suo breve intervento. Il quesito posto da Lucci, che si sente quasi urlare mentre Di Maio si allontana dal podio per uscire dal Quirinale, meritava però una replica. Il giornalista ha chiesto quale sia la differenza tra inciucio, sempre attaccato dal M5S, e contratto, ora lanciato come proposta per avviare un governo Cinque Stelle con un’altra forza politica, o il PD o la Lega.

LEGGI ANCHE> POMIGLIANO D’ARCO, TROVATA UNA TARTARUGA AZZANNATRICE ABBANDONATA NELLA VILLA COMUNALE

Di Maio non ha risposto anche perché non è possibile trovare una vera divergenza. Inciucio o contratto sono due modi di esprimere lo stesso concetto, l’intesa, l’alleanza tra due diverse forze politiche per avviare una coalizione di governo.

Di Maio
Il candidato premier M5S, Luigi Di Maio, con il capogruppo al Senato Danilo Toninelli (S), al termine dell’incontro con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale, Roma, 5 aprile 2018. ANSA/ETTORE FERRARI

Per arrivare a Palazzo Chigi Di Maio deve giocoforza rinunciare a uno dei capisaldi del M5S, l’esclusione delle alleanze con i partiti, e per mantener una coerenza vagamente formale e non sostanziale è enfatizzata la novità del “contratto di governo tedesco”. Una formula che però è null’altro che una coalizione di governo tra partiti che si presentano separati, come normale in un sistema proporzionale.

Foto copertina: ANSA/ETTORE FERRARI