Pomigliano d’Arco, trovata una tartaruga azzannatrice abbandonata nella villa comunale

di Redazione | 06/04/2018

tartaruga azzannatrice

I carabinieri forestali, dopo una segnalazione, hanno trovato e prelevato dalla villa comunale un esemplare della cosiddetta tartaruga azzannatrice abbandonata. È accaduto in provincia di Napoli, a Pomigliano d’Arco. Si tratta di un animale ritenuto pericoloso,  la cui detenzione è vietata dalla legge. I suoi morsi possono staccare le dita a una persona adulta.

Pomigliano, trovato un esemplare di Chelydra serpentina, la tartaruga azzannatrice

La Chelydra serpertina è una testuggine che predilige le acque stagnanti o i fiumi a lento corso. Appartiene ad una specie originaria del Nord America e fuori dal proprio habitat manifesta aggressività anche nei confronti dell’uomo. L’esemplare trovato a Pomigliano, nel parco pubblico Giovanni Paolo II, è stato in un primo momento portato in un poliambulatorio veterinario del luogo e successivamente trasferito allo zoo di Napoli. I militari stanno indagando per identificare chi ha abbandonato la tartaruga.

(Foto da archivio Ansa: una tartaruga azzannatrice, Chelydra serpentina, trovata dalla Forestale ai confini del Parco Nazionale del Circeo nel 2010. Credit immagine: ANSA / CORPO FORESTALE)