Il Molise potrebbe esser la prima regione 5 stelle

di Stefania Carboni | 29/03/2018

elezioni molise greco

In Molise si vota per le elezioni regionali questo 22 aprile. Finora sono quattro i candidati confermati: Carlo Veneziale (Partito Democratico, Unione per il Molise, Molise di tutti, Leu, Molise 2.0), Donato Toma (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Lega, Movimento Animalista, Movimento Nazionale per la Sovranità, Idea Popolo e Libertà, Orgoglio Molise, Alleanza per il Futuro, Popolari per l’Italia e Il Molise che Vorrei), Andrea Greco del Movimento 5 Stelle e Agostino Di Giacomo per Casapound.

La nuova legge elettorale regionale prevede la presenza di un unico collegio e un premio di maggioranza a chi ha ottenuto più voti. In Molise non c’è listino maggioritario e voto disgiunto. La soglia di sbarramento è fissata 8% per le coalizioni e del 3% per le singole liste.

E come siamo messi con i sondaggi? L’istituto Euromedia Research vedeva un testa a testa tra centrodestra e pentastellati. Ebbene sì, il Molise rischia di diventare la prima regione 5 stelle. Entrambi i fronti – riportati nella testata Money – giocavano su una cifra pressoché uguale (quando ancora non erano usciti i nomi dei candidati, l’8 febbraio). Ricordiamo che nelle due province di Isernia e Campobasso i grillini lo scorso 4 marzo hanno raccolto oltre il 44% di consensi. Ad Isernia città i 5 stelle hanno rubato lo scettro al centrodestra. Chissà se la visita di Matteo Salvini, sempre a Isernia, avvenuta il 28 marzo, riuscirà a smuovere le acque.