Aldo Moro, imbrattato con la scritta «BR» il monumento in via Fani | FOTO

di Redazione | 22/03/2018

aldo moro

Un gesto vergognoso, un altro oltraggio alla memoria di Aldo Moro. A Roma è stato imbrattato il monumento che ricorda le vittime dell’agguato di via Fani, quando 40 fa fu rapito dalle Brigate Rosse il presidente della Dc. Sulla stele che ricorda i nomi dei cinque uomini della scorta dello statista uccisi dai terroristi è stata dipinta la sigla BR con il colore rosso. Il monumento era stato inaugurato il 16 marzo scorso, nell’anniversario della strage, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

 

Aldo Moro, scritta «BR» sul monumento che ricorda le vittime dell’agguato in via Fani

Le reazioni al gesto non sono tardate ad arrivare. Giuseppe Fioroni, Pd, presidente della commissione di inchiesta su Moro, ha dichiarato: «Il ripetuto oltraggio ai martiri di via Fani nel luogo che ha visto il rapimento di Aldo Moro non è solo gravissimo ma assai inquietante. Non si può derubricare come qualcosa di poco conto, non si può sottovalutare. Tanti fermenti scuotono il nostro paese, aggravati da una complessa situazione internazionale. L’Italia, come più del passato, deve rispondere con forza ed efficacia ad ogni tentativo di riaprire una stagione definitivamente archiviata». Ettore Rosato, capogruppo del Partito Democratico alla Camera: «La scritta BR sul monumento di Via Fani è un vergognoso oltraggio alla memoria di Aldo Moro e degli agenti della scorta. Serve una condanna unanime contro chi pensa di riaprire stagioni buie. La risposta è nella forza della nostra democrazia». Emanuele Fiano, Pd: «Imbrattare i nomi delle vittime è un crimine contro la memoria del Paese che oggi come allora respinge il terrorismo, difende la democrazia e non intende dare spazio a chi non ha dimostrato né un ravvedimento umano per il male fatto, né la consapevolezza dei danni arrecati all’Italia. Chi di dovere accerti e punisca i responsabili. Alle forze democratiche il compito di non dare spazio a chi vorrebbe riportare indietro le lancette della storia».

(Foto Ansa)

TAG: Aldo Moro