Cynthia Nixon
|

Da ‘Sex and the City’ alla politica, l’attrice Cynthia Nixon candidata governatrice a New York

Volti noti del mondo del cinema e della tv entrano in politica. Accade spesso negli Stati Uniti. L’ultimo esempio è l’attrice Cynthia Nixon, nota soprattutto per aver interpretato Miranda Hobbes nella serie televisiva Sex and the City, che si è appena candidata alle elezioni per il governatore dello Stato di New York. La 51enne Nixon da diversi anni è un’attivista di sinistra ma non è mai sceso in campo per un incarico elettivo. In caso di successo diventerebbe la prima donna e a prima persona apertamente omosessuale ad essere eletta come governatrice dello Stato.

 

 

Cynthia Nixon candidata a governatore dello Stato di Nixon

Per ottenere il successo Cynthia Nixon dovrà però affrontare prima le elezioni primarie e battere il governatore uscente Andrew Cuomo, in corsa per il suo terzo mandato. L’impresa non è semplice visto che da un sondaggio Nixon è in svantaggio in vantaggio sia sul principale avversario, Cuomo, che sul repubblicano John DeFrancisco, che dovrebbe annunciare la sua candidatura nelle prossime settimane. «Ora siamo lo stato più ineguale dell’intero paese, con un’incredibile ricchezza e un’estrema povertà», ha detto nel video che ha lanciato la sua candidatura. «I nostri leader ci stanno deludendo». Nella sua campagna elettorale molto probabilmente l’attrice proverà a far valere la capacità di attirare l’attenzione dei media. Il suo nome è finito in cima alla lista delle tendenze di Twitter a New York in soli 18 minuti dopo la pubblicazione del video. Pochi minuti dopo è diventato principale trend sul social anche a livello nazionale. Non mancheranno nemmeno le frecciate agli avversari. Nixon accusa Cuomo di «bilanci inumani» e di «vendere New York al miglior offerente».

(Immagine da video di YouTube)