rocco casalino
|

Rocco Casalino e il giallo del curriculum: «No, non ho quel master alla Shenandoah University»

Ne abbiamo parlato ieri. È diventato un giallo il curriculum di Rocco Casalino, il capo della comunicazione del Movimento 5 Stelle, incaricato in questi giorni di passare al setaccio i curriculum di oltre mille candidati per 30 posti da addetto stampa del partito. Nel curriculum dell’ex concorrente del Grande Fratello da tempo diffuso online sono state inserite informazioni sbagliate: è stato indicato un master alla Shenandoah University, in Virginia, negli Usa, che in realtà non è mai stato conseguito. Nel dettaglio, attraverso il profilo Linkedin, visibile fino a ieri, il capo della comunicazione M5S faceva sapere di aver conseguito nel periodo «2000-2000» un Master of Business Administration (Mba) alla Shenandoah University negli Stati Uniti. Ma gli uffici di quella università hanno fatto sapere di non avere traccia di uno studente con quel nome (Rocco) e quel cognome (Casalino).

Rocco Casalino e il ‘giallo’ del master indicato nel curriculum: «Solo un corso estivo»

Interpellato dal quotidiano Il Foglio, Casalino ha confermato di non aver preso quel master in America, affermando inoltre che il profilo Linkedin, ora rimosso, non era suo. «Non ho mai avuto Linkedin, qualcuno avrà creato quel profilo. Ora lo segnalo come fake», ha detto al giornalista Luciano Capone. Ma il problema, come evidenziato dal Foglio, non è solo il curriculum caricato online. Quando, nel 2012, l’ex Gf si è candidato alle primarie M5S per le Regionali in Lombardia, sulla sua pagina personale ha pubblicato i suoi dati, la sua video-candidatura e un curriculum, in cui viene citato un «Master in Economia negli Stati Uniti», titolo di studio presente in molti articoli del novembre 2012 che descrivevano la sua formazione.

Questo secondo aspetto, al di là del presunto hacker di Linkedin, il capo della comunicazione del Movimento non è riuscito a spiegarselo. «È strano, devo chiedere alla Casaleggio questa cosa qua», ha detto ancora. E poi: «Ma non è che c’è una manina magica che è intervenuta dopo? Sicuro che non collegata a te?». Il Foglio riporta le dichiarazioni di Casalino relative a cinque conversazioni telefoniche con il giornalista. Inizialmente il capo della comunicazione M5S ha affermato: «Non ho mai avuto Linkedin, qualcuno avrà creato quel profilo. Cosa devo fare, segnalare?». Casalino subito ha ammesso di non aver mai frequentato il master indicato. Nella seconda telefonata: «Allora, su Linkedin è tutto sbagliato e lo sto segnalando come fake. Anche su Wikipedia ora leggo che mio padre mi picchiava, che sono un voyeur, un esibizionista, ma è tutto falso». Alla quinta telefonata, poi, la versione definitiva: «Ciao caro, ho fatto delle verifiche. Nel 1992 ho fatto un corso d’inglese, in business and administration, alla Shenandoah University. Dopo il diploma, un semplice corso estivo». Non era il 2000 quindi. E non era un master.

Il senatore M5S Vito Crimi: «I giornali hanno scritto di una polemica inesistente»

Sulla vicenda del master è intervenuto anche il senatore M5S Vito Crimi, che ha dichiarato: «Con riferimento alla polemica di alcuni giornali sul curriculum di Rocco Casalino, preciso che nel marzo 2013 Casalino mi ha presentato, quando ero capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle, il suo Cv e non era indicato il possesso di alcun Master, bensì la semplice partecipazione ad un corso in Business Administration negli Usa». E ancora: «Ringraziamo comunque i giornali che oggi hanno scritto di una polemica inesistente perché grazie a loro ora i lettori sanno che il nostro Capo Comunicazione Rocco Casalino ha una laurea in ingegneria elettronica, ha frequentato vari corsi, parla correntemente 4 lingue, è iscritto all’albo dei giornalisti professionisti, insomma una persona con una grande professionalità che fin dall’inizio ha dato un contributo essenziale allo sviluppo della comunicazione del nostro gruppo parlamentare».

La mail di Casalino a Crimi che non indicava «master» ma «corso»

Stando a quanto comunicato dall’Ansa, in una mail di cui l’agenzia di stampa è in possesso, che Rocco Casalino inviò all’epoca al senatore Vito Crimi, il capo della comunicazione M5S tra le sue esperienze di formazione non citò il master in Business e Administration all’università di Sheenandoah, in Virginia, che ha scatenato la polemica. Nel curriculum che Casalino inviò a Crimi si leggerebbe semplicemente «Sheenandoah University- (U.S.A) corso di Business&Administration». Il messaggio di posta elettronica fu inviato dall’ex Gf al senatore nei giorni in cui il M5S formava il suo staff della comunicazione a Palazzo Madama.

(Ultimo aggiornamento alle 15.01 del 17 marzo. Foto Zumapress da archivio Ansa. Credit: Andrea Ronchini / Pacific Press via ZUMA Wire)