Matteo Salvini si scontra coi giornalisti al Parlamento europeo

di Redazione | 14/03/2018

Matteo Salvini

Matteo Salvini ha avuto uno scontro acceso coi giornalisti durante la conferenza stampa in cui ha annunciato le sue dimissioni dal Parlamento europeo. Il leader della Lega, eletto al Senato della Repubblica in rappresentanza della Calabria, ha optato per l’addio all’assemblea legislativa dell’UE, di cui ha fatto parte, in modo intermittente, sin dal 2004.

Matteo Salvini si scontra coi giornalisti al Parlamento europeo

 

Durante la conferenza stampa di addio, svolta insieme ad alcuni eurodeputati del gruppo parlamentare dell’Europa delle Nazioni e della Libertà, fondato con Marine Le Pen e altri esponenti della destra nazionalista, Salvini ha litigato coi giornalisti. Come si vede in questo video, il segretario della Lega è stato applaudito da alcuni parlamentari del suo gruppo così come da suoi supporter prima di iniziare  a parlare.

LEGGI ANCHE > IL WSJ RACCONTA I GUAI DI ROMA E IL M5S «ADATTO PIÙ ALLA PROTESTA CHE AL GOVERNO»

Diversi giornalisti hanno fatto presente che le regole del Parlamento europeo vietano gli applausi in sala stampa, una disposizione adottata per rispettare il carattere informativo dell’incontro tra eletti e media, al fine di evitare comizi propagandistici. Salvini ha però risposto duramente chi criticava gli applausi, invitando i giornalisti ad andarsene in modo minaccioso nel caso in cui non gradissero gli applausi.

 

Il leader leghista ha poi ironizzato sulla sua grande soddisfazione nel constatare il grande nervosismo delle persone di sinistra per i risultati elettorali. L’atteggiamento di Matteo Salvini è inquietante: le regole vanno rispettate, anche se qualche applauso può essere anche tollerato benché vietato.  Le provocazioni da bullo in risposta a chi chiede il banale rispetto delle regole però non si confa a chi pretende di  voler fare il presidente del Consiglio.

 

Foto copertina:  ANSA/ ALANWES