Francesca Barra commenta la sua sconfitta alle elezioni 2018

di Redazione | 08/03/2018

Francesca Barra pentita

Francesca Barra non è stata eletta in Parlamento. Al collegio uninominale di Matera la giornalista TV, uno dei volti noti scelti da Matteo Renzi per dare maggior attrattività alle liste del PD, è stata sconfitta da Gianluca Rospi del Movimento 5 Stelle. Come in tutto il Sud, il M5S ha ottenuto percentuali trionfali, mentre il PD è crollato rovinosamente sotto il 20%.

Francesca Barra commenta la sua sconfitta alle elezioni 2018

La scrittrice e conduttrice ha spiegato in una intervista a Tiscali di non essere rimasta sputita dalla sua mancata elezione.  La sua amarezza è però legata all’odio ricevuto online così come sulla stampa.

LEGGI ANCHE > GIOVINAZZO, ESPLODONO LE RICHIESTE PER AVERE IL REDDITO DI CITTADINANZA DOPO LA VITTORIA DEL M5S

«La bocciatura alle urne era nelle cose visto che il mio era uno dei collegi più difficili. Ma non è niente rispetto al linciaggio che ho dovuto subire durante la campagna elettorale. Mi riferisco all’articolo pubblicato sul Fatto Quotidiano e a diversi commenti carichi di veleno sui social. Non me lo aspettavo un attacco così e non lo reputo nemmeno giusto», spiega Francesca Barra.

In merito al suo futuro professionale Barra rimarca di non voler più fare politica, e di avere l’intezione di tornare ai suoi progetti precedenti alla candidatura alle politiche 2018.

 

Stigmatizzando l’odio ricevuto online, Francesca Barra evidenzia anche di aver buoni rapporti con Matteo Salvini. «Mi sono sentita in maniera cordiale con Gianluca Rospi, il candidato del Movimento 5 Stelle. Così come ho ottimi rapporti con Matteo Salvini che più volte ha affermato di aver letto i miei libri sul Meridione. Chi mi combatte fa una guerra inutile: più agiscono così, più mi fanno restare in auge», rimarca Francesca Barra a Cinzia Marongiu di Tiscali.

Foto copertina: profilo Instagram di Francesca Barra