Marco Travaglio spiega come il reddito di cittadinanza non sia praticabile

di Redazione | 06/03/2018

Marco Travaglio

Marco Travaglio ha spiegato come il reddito di cittadinanza non sia praticabile. Durante il suo intervento a Otto e Mezzo il direttore del Fatto Quotidiano ha ribadito come «è chiaro che la proposta del M5s sul reddito di cittadinanza e quella della Lega sull’abolizione totale della legge Fornero sono impraticabili, perché costerebbero troppo. Ma qualcosa per queste categorie, che sono le uniche sulle quali si è scaricato tutto il peso della crisi da parte dei governi che l’hanno gestita così male, Lega e M5s dicono di volerlo fare».

Marco Travaglio spiega come il reddito di cittadinanza non sia praticabile

Le parole di Marco Travaglio sono particolarmente nette e condivisibili, e hanno un particolare rilievo visto che il direttore del Fatto Quotidiano è una delle figure più importanti del dibattito pubblico italiano che ha espresso posizioni di vicinanza verso i Cinque Stelle.  Travaglio, correttamente, individua nell’inquietudine provocata da un diffuso disagio sociale il motivo principale dell’esplosione elettorale di M5S e anche Lega Nord.

LEGGI ANCHE > DI MAIO E GLI ELETTI «ESPULSI» CHE NON POSSONO DIMETTERSI: SENNÒ SI DEVE RIVOTARE

Secondo Travaglio, e qui diventa un po’ più difficile condividere la sua opinione, per il successo di Matteo Salvini ha contato più la proposta di abolizione della legge Fornero rispetto al contrasto all’immigrazione. Secondo il direttore del Fatto Quotidiano la riduzione degli sbarchi impressa dal ministro degli Interni Minniti ha reso meno centrale il tema dell’arrivo degli stranieri in Italia.

 

Il sito del Fatto Quotidiano ha poi modificato leggermente il titolo dell’articolo a supporto del video, se i lettori noteranno una differenza tra la nostra foto, presa dal profilo Facebook del giornalista Davide Piacenza, e il collegamento al pezzo pubblicato sul sito diretto da Peter Gomez.