La meravigliosa analisi dei giovani PD di Pesaro dopo la sconfitta di Minniti

di Redazione | 06/03/2018

PD

Non bastavano le parole del quasi ex segretario del PD Matteo Renzi a far scuotere la testa a molti elettori del centrosinistra. C’è addirittura chi si è spinto più in là per “giustificare” la débacle dell’uscente Ministro degli Interni Marco Minniti contro il già epurato candidato del M5S Andrea Cecconi.

LEGGI ANCHE>Roberto Fiore sfotte il PD per averlo doppiato a Casaluce, provincia di Caserta

I Giovani Democratici di Pesaro, tramite i dati presenti su Eligendo, hanno evidenziato come rispetto al 2013 il PD abbia preso 3.888 voti in meno.

Calcolando il tasso di mortalità del capoluogo marchigiano, circa 10 su 1000 abitanti ogni anno, i GD sono arrivati ad affermare:”Non è che gli elettori di sinistra non c’hanno votato, è che sono morti”. Di certo la creatività non gli manca.

(Credits foto: Facebook)

TAG: Pd