disagi treni 26 febbraio
|

Emergenza neve, nel Lazio c’è una vera e propria ecatombe di treni: gli ultimi aggiornamenti

Basta fare un giro sul portale di informazioni di Trenitalia per capire che, oggi, sarà una bruttissima giornata per chi viaggia in treno, specialmente se il suo convoglio deve attraversare il Lazio. Il trasporto regionale, ma anche quello dell’alta velocità, è completamente paralizzato in seguito alla nevicata che da questa notte imbianca il centro Italia. Nonostante in queste ore la situazione stia prograssivamente migliorando a livello meteorologico, il traffico è ben lontano dallo sbloccarsi.

LEGGI ANCHE > «Mentre nevica a Roma, oggi Raggi è in Messico». Ma vi ricordate Alemanno?

DISAGI TRENI 26 FEBBRAIO, LA SITUAZIONE IN LAZIO DOPO LA NEVICATA

Alle 17.00 circa del 26 febbraio 2018, la situazione più critica si sta registrando proprio in Lazio, lungo le linee che portano a Roma. Stefano Biserni, capo ufficio stampa di Trenitalia, in queste ore sta gestendo i contatti con la stampa, comunicando alle principali emittenti le ultime notizie circa le condizioni del trasporto.

DISAGI TRENI 26 FEBBRAIO, LA RISPOSTA DI TRENITALIA

Nel corso di un intervento a Sky Tg 24, l’addetto alle comunicazioni di Trenitalia ha parlato della difficile situazione che sta colpendo il Lazio. Cumuli di neve si sono raccolti lungo i binari e sui principali snodi di traffico su strada ferrata, rendendo praticamente impossibile qualsiasi tipo di transito. I ritardi medi sono di circa due ore, ma in tanti punti della regione i convogli viaggiano anche con 180 minuti di ritardo.

La situazione più critica si registra sul tratto ferroviario della Viterbo-Cesano-Roma. Da questa mattina, lungo questa linea, non è transitato nemmeno un treno. Anche i treni (sia regionali, sia di livello superiore) che attraversano Orte presentano ritardi che oscillano tra i 60 e i 180 minuti. Nessun treno in circolazione anche verso Civitavecchia, Frosinone e Latina. Ritardi e disagi anche per i passeggeri che si stanno recando all’aeroporto di Fiumicino. La linea rappresenta una priorità, ma ad esempio il servizio Leonardo Express risulta essere ancora sospeso.

DISAGI TRENI 26 FEBBRAIO, IL PIANO DI TRENITALIA

In modo particolare, Trenitalia sta cercando di regolare la circolazione ferroviaria del Lazio in questo modo:

  • Alta velocità: la circolazione è rallentata, con ritardi medi di 150 minuti in entrambe le direzioni. I treni alta velocità da e per Napoli fermano nella stazione di Roma Tiburtina e non a Roma Termini.
  • Intercity: disposte cancellazioni dei collegamenti da e per Roma.
  • Roma – Fiumicino Aeroporto: i collegamenti no stop Leonardo Express procedono con una corsa ogni 30 minuti, i treni della FL1 circolano con una frequenza di un treno ogni ora.
  • FL2 Roma – Sulmona: collegamenti attivi da/per Roma Tiburtina, con ritardi medi di 60 minuti. Cancellati i servizi da/per Roma Termini.
  • FL3 Roma – Viterbo: circolazione sospesa tra Viterbo e Cesano e tra Orte e Viterbo. Traffico rallentato tra Roma e Cesano, con ritardi fino a 60 minuti.
  • FL4 Roma – Castelli: tutti i treni partono e arrivano a Ciampino, con ritardi fino a 30 minuti.
  • FL5 Roma – Civitavecchia: circolazione rallentata per un guasto alla linea di alimentazione elettrica tra Palidoro e Ladispoli, ritardi medi di 60 minuti.
  • FL6 Roma – Cassino: circolazione fortemente rallentata, con ritardi fino a 120 minuti. Cancellati i servizi da/per Frosinone e Colleferro.
  • FL7 Roma – Formia: circolazione fortemente rallentata, con ritardi fino a 180 minuti.
  • FL8 Roma – Nettuno: i servizi da/per Nettuno vengono attestati a Campoleone. Circolazione rallentata con ritardi fino a 30 minuti.

 

 

Trenitalia, inoltre, ha deciso di rimborsare integralmente il biglietto per chi ha rinunciato a viaggiare nella giornata del 26 febbraio o per chi ha subito ritardi superiori alle tre ore.