Omicidio Jessica, davvero la moglie dell’assassino non era in casa quella notte?

di Redazione | 22/02/2018

funerale Jessica

Una testimonianza che sovvertirebbe completamente le ipotesi investigative fatte fino a questo momento. Una vicina di casa della suocera di Alessandro Garlaschi ha rilasciato a Chi l’ha visto e al settimanale Giallo alcune dichiarazioni importanti. Secondo la versione proposta finora sull’omicidio della diciannovenne Jessica Faoro, l’assassino della ragazza era solo in casa quando, spinto da motivi di carattere sessuale, ha commesso il delitto.

LEGGI ANCHE > L’assassino di Jessica aveva in casa due plichi con giochi erotici e le aveva scritto un biglietto

OMICIDIO JESSICA, L’ALTRA VERITÀ DELLA TESTIMONE

Garlaschi ha sempre affermato che sua moglie Veronica si trovava a casa della madre Grazia la notte dell’omicidio. Tuttavia, la vicina di casa afferma con decisione che la stessa Veronica sarebbe uscita dalla casa della madre soltanto la mattina dopo l’omicidio e che, essendosi recata in casa della signora Grazia la sera prima dell’omicidio stesso, ha potuto constatare che lì non c’era nessuno. Dov’era quindi Veronica la notte dell’assassinio di Jessica Faoro?

OMICIDIO JESSICA, LE MINACCE ALLA TESTIMONE

La testimone, che ha chiesto di restare anonima, dopo aver raccontato la storia alle autorità è stata raggiunta anche da biglietti minatori. Nella cassetta delle lettere, infatti, ha trovato un foglio con su scritto «Fatti i c***i tuoi». La grafia sul biglietto è incerta, non si sa se volutamente o per una scarsa dimestichezza dell’estensore con la scrittura.

Fatto sta che il giallo di Jessica Faoro, uccisa dall’uomo che la ospitava in casa in cambio di lavori domestici, viene alimentato da ulteriori perplessità. E se la versione della testimone fosse confermata, probabilmente, la storia andrebbe riscritta totalmente. Alessandro Garlaschi, che ora si trova in carcere in una cella in isolamento, ha sempre difeso la moglie, addossandosi completamente le responsabilità di quanto accaduto.