inchiesta Fanpage
|

Rifiuti e corruzione, De Luca jr non ha protocollato le sue dimissioni

Roberto De Luca, travolto dall’inchiesta giornalistica di Fanpage sulla corruzione e business dei rifiuti, non ha mai protocollato le sue annunciate dimissioni. A darne notizia è Fanpage in un articolo a firma di Ciro Pellegrino. Il figlio del governatore campano Vincenzo De Luca, assessore al Bilancio al Comune di Saleno, ha detto di essere intenzionato a lasciare il suo incarico nella giunta, ma l’atto all’ufficio Protocollo del Comune non è giunto.

Inchiesta Fanpage, Roberto De Luca non ha mai protocollato le sue dimissioni

Intanto, il sindaco del capoluogo campano, Vincenzo Nespoli ha confermato di voler trattenere le deleghe e quindi di non voler sostituire l’assessore dimissionario De Luca. «Tratterrò le deleghe che Roberto ha rimeso», ha fatto sapere. E ancora: «Mi riservo di parlare a freddo e con calma con Roberto per chiarire i termini delle sue determinazioni, già da subito sostenendo la dichiarazione che ho reso a caldo e che ritengo tuttora valida, grandissima fiducia nell’azione della magistratura e altrettanta fiducia in Roberto De Luca». «Noi siamo garantisti militanti, ancor più nella consapevolezza della totale estraneità di Roberto a questa vicenda torbida che è stata messa su».

(Immagine da video di Fanpage.it)