«Traini docet», la vergognosa scritta che inneggia all’autore del raid razzista di Macerata

di Redazione | 19/02/2018

traini

«Traini docet» per inneggiare al neofascista autore del radi razzista di Macerata. È la vergognosa scritta scoperta in provincia di Siena, sul muro esterno del cimitero di Buonconvento, realizzata presumibilmente nella notte tra domenica e lunedì, con spray di colore nero, ben visibile dalla strada Cassia.

Buonconvento, scritta che inneggia all’autore del raid di Macerata: «Traini docet»

Luca Traini è il 28enne che il 3 febbraio a Macerata ha sparato colpi di pistola in strada contro alcuni migranti, ferendone sei. Sulla scritta ora indagano i carabinieri. A notarla è stata proprio una pattuglia di militari durante un servizio di monitoraggio del territorio. Nella zona non ci sarebbero telecamere di videosorveglianza. Un’immagine della scritta ‘Traini docet’ è circolata anche sui social network, su Facebook, in post pubblici.

 

traini
(Un’immagine della scritta ‘Traini docet’ in un post pubblico su Facebook)

 

(Un’immagine della scritta ‘Traini docet’ in un post pubblico su Facebook)