giulia sarti
|

Rimborsopoli, Giulia Sarti denuncia l’ex per i rimborsi sottratti

Giulia Sarti non figura tra l’elenco dei parlamentari che hanno sbagliato nella rendicontazione, ritirando e tenendo per sé le cifre destinate al fondo Pmi. E c’è un motivo, valido, che finisce con tanto di denuncia. Per questo non figura nella black list annunciata ieri da Di Maio.

LEGGI ANCHE > «SE MI LASCI TI CANCELLO IL BONIFICO»

A rivelarlo in queste ore è l’Adnkronos, riportata su varie testate. La deputata grillina sarebbe in queste ore in Questura per denunciare l’ex fidanzato. Perché? Perché “Bogdan Andrea Tibusche” avrebbe truccato la contabilità sui rimborsi al fondo per le Pmi facendola piombare nel caos della “rimborsopoli”.

GIULIA SARTI FIDANZATO EX AVREBBE TRUCCATO SU 20 MILA EURO DI BONIFICI

Sarti, rivela l’agenzia, avrebbe difeso a spada tratta il suo operato davanti ai vertici. Avrebbe puntato il dito, tra le lacrime, contro l’ex fidanzato, che avrebbe sottratto circa 20mila euro. E lei, per provare la sua buona fede, ha sporto denuncia. Sarti si sarebbe recata spontaneamente in Questura stamani. Intanti l’europarlamentare David Borrelli si è dimesso dall’associazione Rousseau:

“David Borrelli ha comunicato all’Associazione Rousseau le sue dimissioni dall’incarico che ricopriva. Ne prendiamo atto. Entrano come nuovi soci Pietro Dettori ed Enrica Sabatini che affiancheranno me e Massimo Bugani nel perseguimento degli scopi dell’Associazione”, rende noto sul blog delle stelle Davide Casaleggio.

In queste ore un altro addio del Movimento a Bruxelles. Si tratta della eurodeputata Giulia Moi, l’unica a non aver firmato con Borrelli, al tempo, la liberatoria sul trattamento dei dati personali chiesta dal Movimento 5 stelle ai suoi eletti per poter controllare i versamenti dei rimborsi.