Nadia Toffa criticata da Filippo Facci per l’esposizione del cancro guarito alle Iene

di Redazione | 14/02/2018

Nadia Toffa

Nadia Toffa è stata pesantemente criticata da un articolo di Filippo Facci su Libero. Il giornalista della testata diretta da Vittorio Feltri non condivide affatto l’elogio fatto da molti commentatori così come leader politici per il coraggio mostrato da Nadia Toffa nel raccontare il suo tumore. La Iena ha spiegato nella puntata di domenica scorsa come il malore avuto negli scorsi mesi sia stato provocato da un cancro, che ha curato con successo negli scorsi mesi, con chemioterapia che le ha fatto perdere anche i capelli.

Nadia Toffa criticata da Filippo Facci per l’esposizione del cancro guarito alle Iene

Nadia Toffa ha ammesso di portare una parrucca, dopo aver perso i capelli per la cura del tumore, e la sua testimonianza ha emozionato milioni di persone, non solo spettatori delle Iene. Filippo Facci però ha trovato fuoriluogo la celebrazione di Nadia Toffa, perché come sua d’abitudine sui temi scientifici ha mandato un messaggio distorto sul cancro.

LEGGI ANCHE > LA VERA STORIA DEL RAGAZZO DI COLORE SENZA BIGLIETTO SUL FRECCIAROSSA 9608

«Ho sempre considerato la Toffa una pessima giornalista (che poi non è una giornalista: nell’ albo non compare, e comunque la trasmissione Le Iene non è una testata giornalistica, anche se lo meriterebbe) e che l’ ho considerata pessima ancor prima di sentirla nominare, nel senso che ricordo bene alcuni pessimi servizi televisivi che solo successivamente ho appreso aveva fatto lei», scrive Facci, ricordando servizi ingannevoli realizzati dalla Iena, su allarmi su falsi tumori o il “capolavoro”  sul pericoloso esperimento nucleare tenuto nascosto nei laboratori del Gran Sasso, o altre campagne ingannevoli del programma di Italia 1, come su Stamina. Filippo Facci rimarca come Nadia Toffa abbia avuto un tumore curato in modo estremamene rapido, e il suo messaggio possa ancora una volta ingannare i telespettatori su quanto sia facile guarire dal cancro.

LEGGI ANCHE > MARCO CAMUFFO E PIETRO COSTA, LE DOMANDE DEGLI AVVOCATI DEI CARABINIERI INDAGATI PER GLI STUPRI DI FIRENZE SULLE STUDENTESSE AMERICANE

« Ma questa condivisione-social persino dei tumori (ma guariti) temo possa illudere altra gente malata: com’ è avvenuto tutte le altre volte. Come a dire: vedete?, io ce l’ ho fatta e lo condivido, uscite allo scoperto anche voi. Questo se sono guariti, certo: che poi magari l’ hanno fatto pure, qualcuno è guarito, solo che non conduceva programmi televisivi. Il problema è chi non ha avuto il formidabile culo che ha avuto Nadia Toffa, il problema è chi le chemio e le radioterapie e le recidive le vive da anni. E si nasconde come la Toffa ha fatto solo per due mesi. Ma costui vede e capisce, guardando la tv, che le conduttrici televisive si beccano i tumori e ne guariscono nell’ arco di due mesi. Coraggio, bambini paralizzati in un letto da anni: potete farcela, guardate me. Il cancro, e che sarà mai», conclude Facci su Libero.

Foto copertina: ANSA/FERMO IMMAGINE ‘LE IENE’