Azzano Decimo
|

Azzano Decimo, il concerto neonazista nel Giorno della Memoria

Azzano Decimo, cittadina della provincia di Pordenone, ospiterà un concerto con tre gruppi neonazista nel Giorno della Memoria. Il 27 gennaio, presso il locale Langbard, si svolgerà la Black Metal Night n.3. Suoneranno tre gruppi: i francesi Leib Standarte, gli italiani Via Dolorosa e i finlandesi Goatmoon.  I tre gruppi  propongono musica black metal di stampo nazista. Fanno parte di un sottogenere di questa musica estrema, evoluzione del thrash metal, ispirata al neonazismo, il National Socialist Black Metal. I nomi e le canzoni delle tre band in questione sono un tragico programma.

Azzano Decimo, il concerto neonazista nel Giorno della Memoria

Leibstandarte è il nome di una delle più importanti divisioni delle SS, responsabile di centinaia di migliaia di morti durante i massacri compiuti dall’esercito tedesco nella II Guerra mondiale. Inizialmente la  divisione 1. SS-Panzerdivision “Leibstandarte SS Adolf Hitler” era stata creata come guardia personale di Adolf Hitler, ma poi si era sviluppata in una delle più crudeli divisioni delle SS. L’ultimo disco del gruppo francese, che ha leggermente modificato il nome originale per coprire parzialmente l’esplicito richiamo ai criminali nazisti, si intitola Ein Volk, ein Reich, un popolo, un impero, uno degli slogan più famosi del regime nazista, citato spesso da Adolf Hitler nei suoi discorsi, a cui aggiungeva ein Führer .  Via Dolorosa, il nome che secondo la tradizione corrisponde alla strada fatta da Gesù Cristo prima di esser crocifisso, è un gruppo italiano che rivendica la loro ispirazione nazista. « Via Dolorosa è stata creata principalmente per due motivi: dar sfogo alla nostra rabbia, creando musica violenta e grezza come tradizione del genere comanda, e propagandare i più puri ideali fascisti / nazionalsocialisti», ha detto il gruppo italiano a un sito di black metal. Anche i finladesi Goat Moon sono esponenti del National Socialist Black Metal, e hanno in reperto diverse canzoni in cui irridono all’Olocausto. Un concerto di musica nazista organizzato durante il Giorno della Memoria appare una provocazione politica davvero squallida, e infame. Il circolo di Azzano Decimo, Langbard permette l’ingresso solo a chi si si iscrive, pagando la quota, all’associazione come spiegato sull’evento di Facebook, e di conseguenza è difficilmente monitorato. Ci sarebbero però gli estremi per impedirne lo svolgimento, come richiesto da esponenti del PD, a partire dalla presidente del Friuli Debora Serrachiani.