Maurizio Sacconi
|

L’ex ministro del lavoro che dice: «Giusto che nell’alternanza scuola-lavoro i giovani friggano da McDonald’s»

Secondo Maurizio Sacconi, attuale esponente di Alternativa Popolare ed ex ministro del Lavoro del governo di Silvio Berlusconi, non c’è nulla di strano che gli studenti (anche minorenni) che frequentano i corsi di alternanza scuola-lavoro vadano a friggere da McDonald’s. Non è soltanto un’idea peregrina sussurrata all’orecchio di qualche stretto collaboratore: si tratta, invece, di una convinzione radicata, tanto da essere sbandierata ai quattro venti durante un pubblico incontro a Pisa.

LEGGI ANCHE > Dal volantinaggio all’impiego nella festa del PD: cosa non va nell’alternanza scuola-lavoro

MAURIZIO SACCONI, LE FRASI SUL MC DONALD’S

Come riportato dal quotidiano Il Tirreno, davanti agli studenti della Scuola Sant’Anna della città toscana – uno degli istituti più prestigiosi d’Europa – la ricetta dell’ex ministro del Lavoro viene presentata con tanto di salsa di accompagnamento. Come in un fast food, appunto: «Anche se non è successo realmente – ha detto -, credo sia cosa buona e giusta che i giovani vadano a friggere da McDonald’s nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro».

Sacconi, di fronte a una platea di studenti altamente qualificati, non ha proprio potuto fare a meno di additare come modello positivo quello che, da molte autorevoli voci, è stato definito un semplice sfruttamento del lavoro (in qualche caso, anche minorile). «Non bisogna chiudersi nelle aule, ma apprendere anche nelle situazioni di compito. Non si apprende certo il calore di una macchina che frigge leggendo delle slide all’interno di un’aula» – ha rincarato la dose Sacconi.

MAURIZIO SACCONI NON HA COMPRESO IL SENSO DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Peccato che lo scopo originario dell’alternanza scuola-lavoro non sia quello di far lavorare a costo zero ragazzi in grandi multinazionali che non hanno bisogno di questi espedienti fiscali. Il progetto prevede infatti che gli studenti delle scuole superiori siano preparati all’ingresso nel mondo del lavoro attraverso percorsi di inserimento, dividendosi tra teoria e pratica. E se un ex ministro propone la frittura del McDonald’s come soluzione buona e giusta per il futuro, significa proprio che questa Italia è arrivata alla frutta.