|

La folle intervista (à la Massimo Ferrero) del presidente del Potenza | VIDEO

Si è inventato una campagna abbonamenti con tanto di manifesto con la sua faccia e con il motto in dialetto «U Putenz è semb nu squadron» (Il Potenza è sempre uno squadrone). Salvatore Caiata ha preso in mano le redini della società lucana – che da anni non riesce a calcare palcoscenici importanti – per poterla portare ai fasti di un tempo, quando riuscì addirittura a raggiungere la Serie B.

LEGGI ANCHE > Massimo Ferrero: «Non mi ricordo quanti figli ho ma devono essere onesti» | VIDEO

SALVATORE CAIATA COME MASSIMO FERRERO

Ma il suo entusiasmo passa anche attraverso la comunicazione. Nell’intervista rilasciata al termine della prima partita di campionato vinta contro la Cavese, Caiata assume in tutto e per tutto l’atteggiamento di un altro presidente che ha un’esperienza relativamente recente nel calcio. Le sue parole, il suo modo di porsi davanti al microfono e alla telecamera, i suoi atteggiamenti plateali ricordano da molto vicino, infatti, quello del collega Massimo Ferrero, numero uno della Sampdoria.

LEGGI ANCHE > LUIGI DI MAIO: «CAIATA È FUORI DAL MOVIMENTO 5 STELLE»

SALVATORE CAIATA, L’INTERVISTA

Dai campi di Serie A a quelli di Serie D la distanza è tanta. Ma presidenti come Ferrero e Caiata cercano di accorciarla. Intervistato da alcune tv locali, il dirigente del Potenza si lascia andare a un «Siii, forrrza…»  che ricorda tantissimo l’esultanza del più accanito degli ultrà. Poi, porta la mano al petto e la batte forte in corrispondenza del cuore per testimoniare tutto l’affetto nei confronti della sua creatura. Infine, mette in fila una serie di frasi che faticano a stare insieme per logica: parla di progetti, ma anche di cogliere i momenti propizi, ripete «Non abbiamo fatto niente», ma si mostra orgoglioso del successo ottenuto sul campo.

Insomma, nel calcio moderno, le partite non si vincono soltanto con i giocatori buoni. Ma passano anche per i like su Facebook e – in generale – per il successo che si ottiene sui social network.

(FOTO da pagina Facebook Potenza Calcio Official)