«Se il virus non va da Zlatan, Zlatan va da virus»

di Gianmichele Laino | 18/03/2020

Zlatan va da virus
  • Zlatan Ibrahimovic ha detto di voler dare un contributo all'Italia, un paese che ama

  • E ha lanciato una raccolta fondi per gli ospedali Humanitas

  • Ha concluso il video con la frase: "Se virus non va da Zlatan, Zlatan va da virus"

Zlatan Ibrahimovic, insieme a tanti altri colleghi calciatori, ha deciso di avviare una raccolta fondi per aiutare il personale medico nella lotta al coronavirus. Lo ha fatto pubblicando un video sui social network, che si conclude con una frase tipica del personaggio che il calciatore svedese ha costruito: «Ricordate – chiude l’attaccante del Milan -: se il virus non va da Zlatan, Zlatan va da virus».

LEGGI ANCHE > Ibra ha già blastato Crudeli sul numero di gol fatti in carriera

Zlatan va da virus, la campagna dell’attaccante del Milan

Ibrahimovic ha sempre giocato su questo suo ruolo da super eroe che gli è stato cucito addosso prima dai tifosi che lo ritenevano uno degli attaccanti più vincenti della storia del calcio e poi da chi gli cura l’immagine. Adesso, il calciatore ha voluto applicare questo suo stesso ruolo di super eroe anche nella battaglia contro il coronavirus.

Zlatan va da virus, la raccolta fondi per gli ospedali Humanitas

«In questo momento drammatico per l’Italia – ha spiegato Zlatan Ibrahimovic -, abbiamo creato una raccolta fondi per gli ospedali Humanitas. Conto sulla generosità dei miei colleghi e di chi ha voglia di dare anche un piccolo contributo. Diamo un calcio al coronavirus insieme!». Il calciatore ha spiegato che l’Italia è un Paese che gli ha dato e che gli continua a dare tanto, per questo ha invitato altri calciatori e tifosi a dare il loro contributo a una raccolta fondi sulla piattaforma Gofoundme per partecipare alle forniture di attrezzature e presidi medico sanitari per gli ospedali Humanitas.

FOTO dal video di Ibrahimovic per la raccolta fondi per Humanitas