Il silenzio del M5S (meno Di Battista) sui video di Virginia Raggi sui rifiuti

di Redazione | 08/07/2019

Virginia Raggi
  • Virginia Raggi ha fatto un doppio video con gaffe sui rifiuti di Roma

  • Nessuno del M5S a livello nazionale l'ha difesa

  • Solo Di Battista ha sottolineato che "tutti, ma proprio tutti, l'hanno attaccata"

Non c’è stata una voce, tra i vertici del Movimento 5 Stelle, a legittimare i video di protesta – con tanto di gaffe – che Virginia Raggi ha girato tra sabato e domenica ad Aprilia. Nella prima clip, la Raggi aveva sbagliato impianto, nella seconda era andata, di domenica, davanti ai cancelli di un sito che aprirà i suoi cancelli per smaltire i rifiuti di Roma nella giornata di oggi.

Virginia Raggi lasciata sola dal M5S nella ‘battaglia’ sui rifiuti

Soltanto Alessandro Di Battista ha spezzato una lancia in favore della sindaca, scrivendo un lungo post in difesa di Virginia Raggi, che si conclude con la frase: «E tutti, ma dico tutti, si sono messi in testa di buttarla giù. Coraggio Virginia, siamo tutti con te!». Proprio in quella ripetizione di ‘e dico tutti’, qualcuno ha voluto vedere una sorta di sottolineatura di Di Battista sul silenzio dello stesso partito relativamente a quanto successo alla Raggi.

Quando si è consumata la rottura tra Raggi e il M5S

E La Stampa e il Corriere della Sera riportano un virgolettato della sindaca che avrebbe riferito ai suoi collaboratori: «Io con quelli ho chiuso». Dove per ‘quelli’ si intendono i capi politici del Movimento 5 Stelle, a partire da Luigi Di Maio. Insomma, almeno nel week-end c’è stato un silenzio allarmante sui video di Virginia Raggi davanti agli impianti Rida di Aprilia. Soltanto in pochi hanno espresso vicinanza alla sindaca, ma sono nomi minori: Francesco Silvestri e Stefano Vignaroli.

L’impressione è che, tranne Di Battista, il Movimento 5 Stelle abbia proprio scaricato Raggi sui rifiuti, così come aveva fatto quando era andata a esprimere solidarietà ai rom di Casal Bruciato, trasferiti dalla struttura d’accoglienza dopo le proteste dei residenti. Da allora è stata crisi totale: Raggi deve confrontarsi con due opposizioni, quella fisiologica che arriva da altri partiti e quella interna del suo stesso Movimento di cui una volta era vanto.

EDIT – Intorno all’ora di pranzo, tuttavia, Virginia Raggi ha voluto smentire le ricostruzioni della stampa su presunti rapporti incrinati all’interno del Movimento 5 Stelle. Con una comunicazione sui suoi social network, la sindaca ci ha tenuto a ribadire che con Luigi Di Maio il rapporto è solido e che quello degli organi di stampa è solo uno dei tentativi di dividere il Movimento.

[Gaffe Raggi, foto dal video pubblicato su Facebook il 7 luglio]