Il titolo ingannevole del video «napoletana di 19 anni col prof di ginnastica» girato in una palestra di Padova

di Redazione | 28/03/2019

video palestra Padova
  • Un video hard è stato girato nella palestra di un professionale di Padova

  • Il titolo è ingannevole, il preside: "Nessuno dei nostri coinvolti"

  • Partono gli accertamenti

Chiariamo subito una cosa: nessun professore di ginnastica dell’istituto professionale Bernardi di Padova è stato coinvolto nel filmato hard girato all’interno della palestra di proprietà della Provincia, concessa in uso alla scuola. Il titolo con cui è stato pubblicato su PornHub (Napoletana di 19 anni scopa col prof di ginnastica) non corrisponde a verità e vuole soltanto solleticare ulteriormente le fantasie dei frequentatori del portale di video porno.

Video palestra Padova, lo scandalo

La polemica è scoppiata perché, qualche giorno fa, diverse persone hanno segnalato un video che è stato palesemente girato all’interno di spazi pubblici, frequentati da ragazzi minorenni e da tante associazioni sportive del territorio. La presenza di quel video su PornHub ha turbato anche il preside dell’Istituto, il professor Roberto Turetta, che ha affermato: «Ho presentato denuncia quando sono venuto a conoscenza della vicenda da parte di alcuni componenti del consiglio di istituto – ha detto -. La scuola va tutelata. Le persone coinvolte non sono studenti o personale nostro. Il cancello viene chiuso verso le 16 e le persone delle associazioni sportive che utilizzano la struttura parcheggiano ed entrano in maniera autonoma. I ragazzi erano preoccupati e si sono sentiti violati nei loro spazi. Temo che nessuno, a parte i due protagonisti, sappia esattamente come sono andate le cose. Le copie delle chiavi le hanno in tanti».

Video palestra Padova, il titolo: «Napoletana di 19 anni con il prof di ginnastica» non corrisponde a verità

Ora, i carabinieri indagheranno per individuare i responsabili che potrebbero anche rischiare l’accusa  di invasione di luogo pubblico, a meno che non siano tra le persone in possesso delle chiavi della struttura.

Il video, lo si ribadisce, non ha nulla a che fare con la scuola, né con il personale o con gli alunni. Si tratta di una performance semi-amatoriale, dove i due attori si avvalgono di tecniche di ripresa e di montaggio abbastanza avanzate. Non è un video rubato con il cellulare. Si tratta di un video pornografico in piena regola, prodotto per essere visto dal pubblico dei siti hard. Non c’è coinvolgimento della scuola o delle istituzioni. È bene che si sappia, per evitare fraintendimenti dovuti anche alla scelta di un titolo di fantasia, anche se il luogo pubblico esiste ed è riconoscibile dagli arredi (le panche e gli appendiabiti) e dalla struttura.

[FOTO da Google Maps + ricerca sui motori del video in questione]

TAG: Padova