Venezuela, arrestato il vice di Juan Guaidó

di Gaia Mellone | 09/05/2019

Venezuela, arrestato il vice di Juan Guaidò
  • Edgar Zambrano è il vice presiedete dell'Assemblea Nazionale del Venezuela

  • L'auto di Zambrano è stata accerchiata, ma lui si è rifiutato di scendere

  • L'automobile trasportata in carcere con una gru

Dopo il tentativo del colpo di stato di Juan Guaidó, il vicepresidente dell’Assemblea Nazionale del Venezuela Edgar Zambrano è stato accusato di tradimento, cospirazione e insurrezione. Per ordine del governo fedele a Nicolas Maduro, Zambrano è stato arrestato nella notte a Caracas. Le forze dell’ordine hanno accerchiato la sua auto, ma lui si è rifiutato di scendere.

Venezuela, arrestato il vice di Juan Guaidò

Edgar Zambrano era al fianco di Juan Guaidó durante il tentato golpe del 30 aprile, quando fuori dalla base militare di Caracas era iniziata l'”Operazione Libertà“, conclusasi in una situazione di stallo e con la maggior parte dell’esercito schierato insieme a Nicolas Maduro.

Dopo aver accusato di tradimento, cospirazione e insurrezione Edgar Zambrano, la Corte Suprema venezuelana gli aveva tolto l’immunità parlamentare, aprendo di fatto alla possibilità dell’arresto. Le modalità sono state raccontate da Zambrano stesso via twitter: dopo aver scritto che la sua automobile era stata circondata dagli agenti dell’intelligenze venezuelana, il Sebin, si è rifiutato di scendere. L’auto è stata quindi prelevato con una gru e trasportata nel carcere di Helicoide con un elicottero.

Juan Guaidó ha commentato l’arresto del suo vice su Twitter scrivendo che «la dittatura ha rapito il vicepresidente dell’Assemblea Nazionale per mano della sua polizia politica» aggiungendo che l’Assemblea è l’unica rappresentate del volere del popolo venezuelano oppresso da Maduro.

(credits immagine di copertina: twitter Juan Guaidó)

 https://twitter.com/jguaido/status/1126263357504413697

TAG: Venezuela