Usa, Trump blocca Tik Tok perché «fonte di preoccupazione per la sicurezza nazionale»

01/08/2020 di Ilaria Roncone

Donald Trump vuole vietare Tik Tok negli Stati Uniti per ragioni di sicurezza. Il presidente degli Usa ha dato la notizia nella giornata di ieri in Florida, davanti ai giornalisti che lo hanno seguito durante il tour. L’idea è quella di varare – già oggi stesso – un decreto per vietare il social cinese che tanto è spopolato nel mondo per ragioni legate alla sicurezza nazionale del territorio statunitense. Donald ha detto no anche a una eventuale cessione a Microsoft.

LEGGI ANCHE >>> In Egitto essere una influencer su Tik Tok che si trucca e si veste all’occidentale significa carcere

Trump vieta Tik Tok in Usa

L’annuncio è stato dato ieri durante un incontro con i giornalisti con tanto di rassicurazione: si può fare e si farà. La popolare applicazione di video brevi che è spopolata nel mondo e che viene dalla Cina non è mai piaciuta a Trump – così come a coloro che vi sono iscritti non piace lui – e sembra che avrà vita breve in tutto il paese. «TikTok è fonte di preoccupazione per la sicurezza nazionale, lo metteremo al bando negli Stati Uniti», ha affermato Trump parlando sull’Air Force One e aggiungendo: «Ho il potere di farlo e lo farò domani», in riferimento alla giornata di oggi.

No anche alla cessione a Microsoft

A Trump non basta nemmeno che ci sia Microsoft pronto ad acquistare l’app e a entrare nel mercato dei social, dove finora è presente solo con la piattaforma professionale LinkedIn. Nonostante il colosso americano sia al tavolo con Zhang Yiming, che vorrebbe garantire alle decine di milioni di utenti americani di accedere al social cinese, Trump sembrerebbe non volerne sapere. Stando a quanto riportato da Cnbc, Donald sarebbe totalmente contrario a un possibile accordo con la multinazionale statunitense e avrebbe respinto l’ipotesi senza se e senza ma.

Share this article