Tria:«Non ci sono le coperture per il decreto famiglia», il M5S: «Le abbiamo trovate noi»

di Gaia Mellone | 21/05/2019

  • Il ministro dell'economia annuncia il rischio ritiro degli 80 euro di Renzi: «Vanno riassorbiti, misura sbagliata»

  • Giovanni Tria poi fa slittare il decreto famiglia: «Non ci sono le coperture»

  • La replica del Movimento 5 Stelle: «I soldi li abbiamo trovati, glielo spiegheremo noi»

Giovanni Tria smentisce il Movimento 5 Stelle, che a sua volta smentisce Giovanni Tria. Al centro del dibattito stavolta è il decreto famiglia, che il ministro dell’economia fa slittare per mancanza di coperture che, secondo i pentastellati, invece ci sono.

Tria:«Non ci sono le coperture per il decreto famiglia»

Il ministro dell’economia durante un’intervista rilasciata ad Agorà è andato all’attacco su due punti. In primis, gli 80 euro di Renzi, ora a rischio. Li definisce una «misura sbagliata» e aggiunge che è necessario «riassorbirli» all’interno di una riforma fiscale.risultano come spese e non come un prelievo. Inoltre tecnicamente è stato un provvedimento fatto male”.  Il bonus di Renzi sarebbe infatti una spesa che il Paese ora non può permettersi, complici anche la Flat Tax e le clausole di salvaguardia che potrebbero far scattare un aumento dell’Iva pari a 23 miliardi.

L’affondo vero e proprio però Tria lo fa sul decreto famiglia, le cui le coperture «non sono state individuate al momento» e per questo il provvedimento «è stato rinviato». Riferendosi all’avanzo delle spese per il reddito di cittadinanza, il ministro continua chiarendo che «se si spenderà meno di quanto preventivato si saprà a fine anno e non adesso» aggiungendo poi che risulta «chiaro che queste spese non possono essere portate all’anno successivo».

Il movimento 5 Stelle: «Il miliardo c’è e l’abbiamo trovato noi, se vuole gli spieghiamo come»

Giovanni Tria non è l’ultimo arrivato, e sa benissimo che il Movimento 5 Stelle dice di aver trovato il denaro necessario ma incalza affermando «non sappiamo cosa sia questo miliardo». La risposta dei pentastellati non si è fatta attendere, con tanto di «glielo spieghiamo noi». «È curioso che il ministro Tria parli di assenza di coperture per il decreto Famiglia, quando il miliardo è stato certificato anche dal presidente Inps – è stata la risposta dal Movimento 5 Stelle – e ammetta poi candidamente che la Flat tax così come proposta si potrebbe invece fare, quando le coperture secondo i tecnici superano i 30 miliardi». «Tra l’altro è lui il ministro dell’Economia, il miliardo per le famiglie lo abbiamo trovato noi e se non ha capito gli possiamo spiegare come».

(Credits immagine di copertina:ANSA/GIUSEPPE LAMI)