Totti sulla copertina di Gente con Chanel: «Commenti bavosi, ci saranno conseguenze legali»

Un passaggio nell'intervista di Paolo Condò

di Redazione | 01/09/2020

Totti-Chanel

Ieri Paolo Condò ha annunciato il suo passaggio dalla Gazzetta dello Sport a Repubblica. Un cambiamento epocale. Oggi, il famoso giornalista sportivo si presenta al quotidiano di via Cristoforo Colombo con un’intervista a Francesco Totti in merito al suo possibile ritorno alla Roma da dirigente, oltre che su una serie di aspetti della sua attuale vita da procuratore e da scopritore di talenti.

LEGGI ANCHE > La copertina di Gente che definisce Chanel Totti ‘gemella di Ilary’ e poi le oscura il volto

Totti-Chanel, secondo il capitano ci saranno conseguenze legali

Tuttavia, in chiusura, c’è anche un passaggio su quella che è stata la vicenda che ha tenuto banco nei giorni scorsi, ovvero la copertina di Gente che ha messo in evidenza la 13enne Chanel Totti, scrivendo di lei che è la sosia di mamma Ilary, nascondendole il volto ma non avendo alcuna attenzione nel coprire il resto del corpo, nonostante fosse in costume da bagno.

Una vicenda che ha fatto arrabbiare e non poco la famiglia Totti, che – attraverso una Instagram stories – ha fatto sentire la propria voce, criticando aspramente l’iniziativa di Gente che ha scelto di pubblicare la foto della ragazzina 13enne in costume proprio in copertina, esponendo la giovane a tutta una serie di commenti sui social network.

Totti-Chanel, il passaggio nell’intervista a Paolo Condò

Nell’intervista di Paolo Condò a Totti, si parte proprio dal rapporto tra l’ex capitano della Roma e i social network per fare un passaggio sulla vicenda: «Lei crede ai social? – ha risposto Totti – Io no. Neanche li leggevo, finché non mi hanno segnalato certi commenti bavosi alla famosa copertina di Gente… ecco, questa è una storia che ha mandato Ilary e me fuori di testa. Ci saranno conseguenze legali».

Per la prima volta, dunque, Totti parla esplicitamente di possibili azioni legali per quanto riguarda la vicenda. Bisognerà capire, adesso, se l’ex capitano della Roma si limiterà a intraprenderle – eventualmente – nei confronti della testata oppure anche nei confronti di chi, sui social network, ha fatto commenti inopportuni relativamente alla giovane Chanel.