Anche per Toto Cutugno si chiede l’esclusione dall’Ucraina

di Redazione | 15/03/2019

Toto Cotugno

Non solo Al Bano, non solo Michele Placido. Nella lista nera delle persone non gradite in Ucraina potrebbe finire a breve anche l’autore della hit internazionale L’Italiano, ovvero Toto Cutugno. Il cantautore che ha partecipato diverse volte al Festival di Sanremo e che ha sempre avuto un rapporto speciale con la Russia, anche prima dell’era di Vladimir Putin, sarebbe stato oggetto di una richiesta fatta da un gruppo di parlamentari ucraini al capo della sicurezza Sbu Vasily Gritsak.

Ucraina, dopo Al Bano il veto anche a Toto Cutugno?

Viktor Romanyuk, uno dei deputati che ha avanzato questa richiesta, ha confermato la notizia all’agenzia di stampa Ansa. La testata Economistua ha pubblicato in esclusiva il documento che avrebbero consegnato allo Sbu il gruppo di parlamentari ucraini.

I deputati farebbero parte del gruppo Verkhovna Rada. Secondo il documento Toto Cutugno andrebbe a sostenere «apertamente la politica di Putin, l’annessione della Crimea ed è membro dell’associazione di amici di Putin». Non è il primo caso che ha riguardato un esponente del mondo della cultura e della canzone italiana. Soltanto pochi giorni fa, Al Bano è stato inserito nella lista nera di 147 persone non gradite in Ucraina.

Toto Cutugno, le differenze con la vicenda di Al Bano

Per il cantante di Cellino San Marco, tuttavia, la vicenda sarebbe in fase di risoluzione. Nei prossimi giorni, Al Bano sarà chiamato dall’ambasciatore ucraino a Roma per risolvere una vicenda che lui ha definito ai nostri microfoni paradossale. Per Toto Cutugno, a quanto pare, le pratiche sono ancora in via di preparazione. Ora, spetterà alla Sbu decidere sulla sua posizione nei confronti dello Stato di Kiev.