Toninelli: «Fossimo stati all’opposizione avremmo protestato contro il rinnovo dei vertici dei servizi segreti» | VIDEO

L'ex ministro pentastellato lo confessa a Coffee Break, su La7

03/09/2020 di Enzo Boldi

Toninelli

Tu chiamale se vuoi, incoerenze. Questa mattina, in collegamento con Coffee Break su La7, Danilo Toninelli è stato sollecitato nel dare una risposta sull’atteggiamento del suo partito – il Movimento 5 Stelle – dopo la decisione del governo di porre la questione di fiducia sul Dl Covid. Una mossa che ha impedito la discussione di alcuni emendamenti – anche pentastellati – come quello del rinnovo dei vertici dei servizi segreti. E la replica dell’ex ministro mostra le differenze tra lo stare al governo e lo stare all’opposizione.

LEGGI ANCHE > Toninelli esulta per la (non) revoca ai Benetton facendo il «Gioca Jouer» | VIDEO

Il tema era un altro: si parlava della gestione dell’emergenza Covid. E Danilo Toninelli, seguendo una vasta eco che si ripropone da settimane, ha detto: «Mi metto le mani nei capelli a pensare se al governo ci fossero stati Salvini e Maroni, perché un giorno erano negazionisti, un altro allarmisti». Insomma, il ritornello è lo stesso ripetuto da giorni contro le contestazioni ricevute dal governo.

Toninelli e il comportamento del M5S sui servizi segreti

Poi, però, il giornalista Davide Giacalone lo ha incalzato sul tema scottante degli ultimi giorni, sottolineando come il Movimento 5 Stelle avrebbe protestato con veemenza se fosse stato all’opposizione mentre un governo poneva la fiducia anche sul rinnovo dei vertici dei servizi segreti. E lì è arrivata l’ammissione: «Sì, ha ragione, ma saremmo stati molto più preoccupati per i morti del coronavirus». Parole a cui il giornalista ha replicato con: «Ma che razza di ragionamento è?».

Ma che ragionamento è?

La replica a questa domanda è sempre la solita, a prescindere dal colore politico: quando si è all’opposizione è molto facile parlare e fare propaganda. Quando si ha in mano il potere (che annette anche responsabilità) le attenzioni su determinati temi cambiano e si ammorbidiscono.

(foto di copertina: da Coffee Break, La7)

Share this article