Tifoso del Milan accoltellato all’addome dopo la partita a Bologna: ora c’è un indagato

09/12/2019 di Gaia Mellone

Una pesante lite tra tifosi rossoneri avvenuta alla fine della partita Bologna-Milan (conclusasi 2 a 3) allo Stadio Dall’Ara. Un uomo di 34 anni è stato colpito da una coltellata all’addome inflittagli da un altro tifoso del Milan, ora indagato. La polizia scientifica sta eseguendo i rilievi sul coltello a serramanico usato nella lite e sta ricostruendo quanto accaduto servendosi anche delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza.

Tifoso del Milan accoltellato, ora c’è un indagato

LEGGI ANCHE> Il tifoso arrestato per l’omicidio Belardinelli avrebbe legami con la Camorra

La vittima, che versava in gravi condizioni, è stata portata immediatamente all’ospedale Maggiore di Bologna dove è stata operata d’urgenza: alla conclusione dell’intervento i medici hanno fatto sapere che l’uomo di 34 anni non era in pericolo di vita.Intanto sarebbe stato individuato dalle forze dell’ordine l’autore dell’aggressione con un coltello a serramanico. L’uomo, anch’egli tifoso rossonero, era stato segnalato dagli altri tifosi, che lo avevano visto allontanarsi di fretta dalla vittima dopo la violenta lite. Il tifoso è stato fermato ed è ora indagato per lesioni pluriaggravate e porto d’armi.

A far scatenare la litigata tra i due all’interno del settore ospiti dello stadio, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, sarebbe stata un indumento, forse una maglietta o un colzoncino, lanciato da un giocatore del Milan alla fine della partita. I due avevano cercato quindi di appropriarsi del capo, iniziando una rissa, nella quale è stato colpito anche un amico della vittima che ha perso alcuni denti. La lite è poi ripresa all’esterno dello Stadio, in via Menabue, dove è degenerata nell’accoltellamento.

(Credits immagine di copertina:  ANSA/GIORGIO BENVENUTI)

Share this article
TAGS