Tabaccaio spara e uccide il ladro: si valuta la legittima difesa

di Daniele Tempera | 07/06/2019

  • Un uomo alle porte di Ivrea ha sorpreso tre ladri che cercavano di introdursi nella sua tabaccheria

  • Dopo aver esploso vari colpi di pistola ai danni dei malviventi, il tabaccaio ha freddato un ragazzo moldavo di 23 anni

  • La Procura indaga per "eccesso di legittima difesa"

La nuova legge sulla legittima difesa è stata un fattore di divisione profondo tra tutte le forze politiche. Ora, rischia di trovare la sua vera reale applicazione, per una vicenda di cronaca, avvenuta ieri notte a Pavone Canavese, alle porte di Ivrea. La vittima è un uomo moldavo che si sarebbe introdotto, insieme a tre complici, in una tabaccheria.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, il proprietario Marcellino Iachi Bonvin, che abitava sopra la tabaccheria, accortosi di quanto stava accadendo sarebbe sceso per contrastare i ladri con una pistola. Di fronte agli uomini avrebbe poi esploso diversi colpi d’arma da fuoco contro “la banda”, uccidendo un ragazzo moldavo di 23 anni. L’uomo e’ stato poi ascoltato in procura ed e’ indagato per eccesso di legittima difesa