Dopo Dybala, anche Sportiello è finalmente guarito dal Coronavirus

di Ilaria Roncone | 07/05/2020

  • Ieri l'annuncio Instagram di Dybala ha confermato la guarigione

  • Oggi arriva la stessa notizia anche per Sportiello, data dall'Atalanta

  • Entrambi i giocatori hanno effettuato una serie di tamponi prima di ricevere la buona notizia

Le buone notizie per i giocatori di serie a si susseguono. A distanza di un giorno dall’annuncio di Dybala, arriva anche quello di Sportiello. Sia il calciatore della Juventus che il portiere dell’Atalanta sono guariti dal coronavirus. Dybala lo ha annunciato sui suoi canali social e per Sportiello l’annuncio è arrivato direttamente dal club di serie A.

LEGGI ANCHE >>> Renzi dice che Spadafora non capisce niente di calcio e di democrazia | VIDEO

L’Atalanta annuncia la guarigione di Sportiello

Dopo un mese e mezzo Sportiello è guarito dal coronavirus. Finalmente, dopo tre differenti tamponi a cui era risultato positivo, il quarto ha dato il risultato sperato. Giusto in tempo per il suo compleanno di questa domenica, quando il portiere farà 28 anni. L’Atalanta ha comunicato che «Sportiello, sottoposto a due tamponi consecutivi nell’arco di 48 ore, è risultato negativo al Covid-19. Il calciatore, come da protocollo sanitario per gli atleti professionisti Covid-19, effettuerà nei prossimi giorni tutti gli accertamenti e successivamente potrà riprendere l’attività fisica individuale». Il permesso per riprendere l’attività individuale c’è, quindi, una volta che il suo stato di salute sarà confermato.

Anche Dybala è guarito dal coronavirus

 

Le buone notizie arrivano anche in casa Juventus, con Dybala al settimo cielo che ha confermato la guarigione sui social. «La mia faccia dice tutto: finalmente guarito dal Covid-19!», scrive Dybala. Ed è vero, l’immagine dice tutto. Anche per l’attaccante dei bianconeri è dovuto passare oltre un mese e mezzo per risultare negativo dopo il primo tampone che confermava il contagio da coronavirus. Ci sono voluti due tamponi per confermare la negatività del giocatore, che spera di poter tornare presto ad allenarsi insieme ai compagni di squadra.

(Immagine copertina: frame da un video sul canale Youtube ufficiale dell’Atalanta)