Once Upon a Deadpool, problemi di censura in UK

“Once Upon a Deadpool” è la versione censurata di Deadpool 2 per il mercato anglosassone che propone il film con il supereroe di Ryan Reynolds ancora al cinema per tutte le età.

“Once Upon a Deadpool” sarà nei cinema americani, e dei paesi che  hanno deciso di importalo, per un periodo limitato e per un’operazione di beneficienza affiliato con la fondazione di Reynolds stesso che sostiene la ricerca contro il cancro. Tra l’altro è un argomento importante anche nel film dato che Wade Wilson diventa Deadpool proprio per curarsi dal cancro provando una terapia sperimentale.
Once Upon a Deadpool
Deadpool 2 – sul set del film

Once Upon a Deadpool e la questione censura

Uno dei punti forti del film, voluto fortemente da Ryan Reynolds, è stato quello di impostare il film Deadpool e conseguentemente Deadpool 2 vietato ai minori per proporre un prodotto, al pubblico, completamente diverso dai film Marvel Studios. La scelta si è rivelata vincente e i due lungometraggi di Deadpool sono stati un successo economico per la 20Th Century Fox.
“Once Upon a Deadpool” quindi è pensato per essere visto da tutti. Per fare un paragone, il PG-13 è lo stesso livello di censura che hanno i film Marvel Studios. La censura americana ha dato il PG-13 a “Once Upon a Deadpool” mentre quella inglese, la British Board of Film Criticism (BBFC), ha deciso di dare un divieto ai minori di 15 anni, così come è stato per Deadpool 2. Ciò può voler dire due cose: la prima è che l’organismo della BBFC è molto severo anche se sono stati rimossi (presumiamo) i riferimenti sessuali e arti mozzati insieme al sangue. La seconda valutazione che possiamo fare riguarda il film di“Once Upon a Deadpool”. Evidentemente questa versione ha solo meno sangue e squarciamenti e rimane sostanzialmente molto simile a quella già vista nei cinema.
Purtroppo“Once Upon a Deadpool” non è stata annunciata per l’Italia e probabilmente non la vedremo nemmeno in home video poiché si tratta di una uscita per beneficienza sulla quale la casa di produzione non dovrebbe poter lucrare.
Voi cosa ne pensate? Scriveteci e seguiteci sulla nostra pagina Facebook, vi terremo ancora aggiornati su tutto il mondo Marvel e su “Once Upon a Deadpool”.

Share this article