Indiana Jones 5: Harrison Ford parla del possibile coinvolgimento di Chris Pratt

Indiana Jones è uno dei personaggi più apprezzati ed amati dal pubblico, per quanto riguarda le interpretazioni di Harrison Ford, che insieme a Ian Solo e Rick Deckard ha lasciato una forte impronta nel mondo del cinema.

Dall’ultimo capitolo di Indiana Jones (qui alcune curiosità) sono passati ormai più di dieci anni, è il brand ha ottenuto uno stato di fermo non indifferente. Le notizie riguardanti il prossimo capitolo però hanno lasciato tantissimo spazio al personaggio di Indiana Jones, che ancora una volta sarà interpretato dal sempreverde Harrison Ford. Il celebre attore si è espresso non solo riguardo al film, ma anche ad un eventuale coinvolgimento di Chris Pratt.
Nella serata di ieri, Ford è stato premiato ai SAG-AFTRA insieme alla talentuosissima Lady Gaga per l’alto profilo umanitario dimostrato nel corso degli anni. L’occasione è stata colta da un giornalista di Variety, che avvicinando l’attore ai micorfoni ha chiesto aggiornamenti sul nuovo lungometraggio, riguardante nello specifico le riprese del nuovo Indiana Jones:

“Non ho ancora nessuna sicurezza” – è stata la risposta di Harrison Ford “ma abbiamo una sceneggiatura in fase di preparazione”.


Le domande sono state poi spostate su Chris Pratt, che da qualche anno sembra essere il candidato che erediterà la frusta ed il capello di Indiana Jones per ora portate con forza e vigore dallo stesso Ford. Quest’ultimo è stato diretto e categorico sul coinvolgimento di Pratt:

“O lui, o me”.

Già nel 2015, lo stesso Spielberg ha concesso poche ma concise parole sul coinvolgimento prossimo di Chris Pratt, per il ruolo dell’archeologo:

Ci sarà solo un attore nei panni di Indiana Jones, e mi sembra inutile dire che sarà Harrison Ford.

La Walt Disney Pictures distribuirà nelle sale cinematografiche il quinto lungometraggio di Indiana Jones a partire dal 9 luglio 2021. Il progetto in questione è ufficialmente l’ultimo film in cui rivedremo Harrison Ford nei panni del celebre archeologo dopo averlo interpretato per la prima volta nel lontano 1981 ne I predatori dell’arca perduta.
FONTE

Share this article