Cannes 2017-The Beguiled: la recensione, Coppola e Kidman accoppiata vincente

Cannes 2017, Sofia Coppola presenta The Beguiled , remake del film di Don Siegel:  La notte brava del soldato Jonathan del 1971. Il film convince pubblico e critica  mentre Nicole Kidman incanta tutti.

 

Cannes 2017,   Sofia Coppola convince tutti con il suo The Beguiled , remake di un  classico degli  anni ’70 firmato da Don Siegel con protagonista Clint Eastwood (e chissà se il regista attore, super ospite al Festival, abbia avuto il tempo di vederlo). Nel ruolo che fu di  Clint Eastwood troviamo un solido Colin Farrell, mentre nel ruolo di miss Martha una Nicole Kidman che migliora come il vino invecchiando, ma resta sempre bellissima. Grande cinema con un tocco western, anche se in realtà siamo all’epoca della guerra civile americana 1864, nel profondo sud il caporale nordista John McBurney viene ferito e trova riparo nel collegio femminile diretto da miss Martha. Qui in breve l’elemento maschile all’interno del collegio rompe il delicato equilibrio, trasformando le giovani ragazze attratte anche sessualmente dal nuovo arrivato, e portando un vero scompiglio ormonale.

Da Edwina (Kirsten Dunst) alle altre ragazze, dove spicca l’ormai navigata Elle Fanning già matura attrice a dispetto della sua età anagrafica, vengono condotte all’interno della storia realizzata con l’uso di luce naturale e un continuo gioco di chiaro oscuri dalla regia di Sofia Coppola, talmente a suo agio a dirigere le sue giovani donne. Si ha quasi l’impressione di vedere una versione del Giardino delle vergini suicide al contrario, dove questa volta la vittima è l’uomo interpretato dal soldato. Tutto si fonde alla perfezione e per chi a livello anagrafico non ha mai visto il precedente film, non sveliamo nulla della trama  che ben presto assume toni dark. Il film originale erano basato sul romanzo di Thomas P. Cullinan A Painted Devil e la brava Sofia, ha giustamente dato il suo tocco seguendo  meglio il romanzo e dando la giusta impronta originale alla sua opera, che ne fanno davvero un degno remake. Don Siegel avrebbe apprezzato, come del resto anche il sofisticato pubblico di Cannes, molto severo nei suoi giudizi ha confermato al termine della proiezione.

Il film uscirà in italia in autunno per Universal,  ma possiamo già consigliarvi di non perderlo assolutamente, ove possibile vederlo in lingua originale per meglio apprezzare il lavoro fatto sulle voci con i vari accenti del profondo sud. Sofia Coppola ancora una volta non tradisce il suo pubblico ed i critici che l’apprezzano, mentre la Kidman presente al festival con ben due film, conferma la sua rinascita artistica e onestamente con o senza l’uso della chirurgia estetica a nostro giudizio resta bellissima, ma cosa più importante una bravissima attrice.
 

Share this article