Avengers: Infinity War – Paul Bettany racconta come ottenne il ruolo di Visione

Comparso recentemente in Avengers: Infinity War, Paul Bettany ha raccontato con autoironia le circostanze in cui gli fu proposto il ruolo di JARVIS e successivamente Visione.

Paul Bettany sta avendo un periodo molto florido con le sue interpretazioni recenti, tra Avengers: Infinity War e Solo: A Star Wars Story. Cosa ha portato l’attore a questo successo? Tutto iniziava con Iron Man, quando fu preso per il ruolo di JARVIS. L’attore ha raccontato il momento in cui fu chiamato da Jon Favreau, scherzando che all’epoca gli fu detto che cercavano una voce senza personalità (via ComicBook).

Avengers: Infinity War | Paul Bettany racconta come ottenne il ruolo

“Ho avuto una telefonata da Jon Favreau che diceva ‘Ho bisogno della voce di un robot senza personalità e ho pensato a te immediatamente.’ Ho pensato che fosse la cosa più divertente che io abbia mai sentito, così ho detto ‘sì’.”

Avengers: Infinity War - Paul Bettany racconta come ottenne il ruolo di Visione
Avengers: Infinity War | Paul Bettany è Visione

E poi sarebbe arrivato il ruolo di Visione, recentemente apparso in Avengers: Infinity War, propostogli da Joss Whedon:

“Ho risposto al telefono, non conoscevo il numero, e ho detto ‘Pronto?’ ed era Josh Whedon, e lui mi ha detto ‘Vuoi interpretare Visione?’ e io ho detto ‘Sì.'”

L’attore poi sarebbe entrato a far parte del cast di Solo: A Star Wars Story, ma qui invece aveva raccontato lo scorso mese, con tanta umiltà e autoironia, di essersi trovato quasi a supplicare Ron Howard per il ruolo. 

Share this article