Siviglia-Inter, Banega sfotte Conte sul parrucchino: «Ti aspetto fuori»

Clamorosa lite a bordocampo durante la finale di Europa League

di Federico Pallone | 22/08/2020

Conte
  • Incredibile lite a bordocampo tra Conte e Banega

  • Il giocatore del Siviglia sfotte l'allenatore dell'Inter durante la finale di Europa League

Animi accesi a Colonia, in Germania, durante la finale di Europa League tra il Siviglia di Julen Lopetegui e l’Inter di Antonio Conte. Secondo quanto ricostruito dalla Gazzetta dello Sport, ci sarebbe stato un episodio che – se confermato – avrebbe sicuramente degli strascichi polemici.

LEGGI ANCHE –> Ko Inter, la rete si divide sull’allenatore nerazzurro ma lui semina dubbi sul futuro

La ricostruzione

I protagonisti sono Antonio Conte ed Ever Banega, centrocampista del Siviglia con un passato proprio tra le file della squadra nerazzurra. È il minuto 16 del primo tempo, le due squadre si trovano sul punteggio di 1 a 1 in virtù dei gol messi a segno da Lukaku e de Jong. Su un episodio in area di rigore degli spagnoli, tutta l’Inter – con Antonio Conte in prima linea – chiede la concessione di un secondo rigore per un presunto tocco di mano di Diego Carlos. Ne è nato un battibecco generale, durante il quale Banega si è diretto verso Conte e si è portato la mano sui capelli, prendendo in giro l’allenatore dell’Inter per il suo parrucchino. È volata anche qualche parola («Ti aspetto fuori, dopo»), intuibile grazie ai microfoni delle televisioni posizionati a bordocampo e al surreale silenzio che regnava all’interno dello stadio tedesco, privo di spettatori a causa delle norme anti-coronavirus. L’arbitro, l’olandese Makkelie, ha faticato non poco prima di riportare la calma e ha ammonito Conte, visibilmente nervoso.

L’Europa League è stata vinta dal Siviglia con il punteggio di 3-2, grazie alla doppietta di de Jong e alla sfortunata autorete di Lukaku sulla rovesciata di Diego Carlos. L’Inter era passata in vantaggio grazie a un rigore procurato e trasformato dallo stesso Lukaku e aveva trovato il momentaneo pareggio del 2-2 grazie al colpo di testa di Godin su un calcio di punizione battuto da Brozovic. Ma ancora una volta, la coppa finisce nelle mani del Siviglia.