«Silvia Romano è stata costretta al matrimonio»

di Redazione | 30/09/2019

Silvia Romano
  • Secondo Il Giornale, Silvia Romano sarebbe stata costretta al matrimonio

  • Fonti dell'intelligence: la ragazza è in Somalia

  • Ma le notizie ufficiali sono ferme alla fine dello scorso anno

Le notizie su Silvia Romano sono talmente poche e frammentate, che è impossibile non riportare quelle che vengono pubblicate citando fonti dell’intelligence. Così, oggi, Il Giornale diretto da Alessandro Sallusti afferma di aver ricevuto alcune informazioni dagli 007 italiani. La buona notizia sarebbe che Silvia Romano, la volontaria di 24 anni rapita in Kenya lo scorso 10 novembre, è ancora viva. Il risvolto della medaglia, invece, mostrerebbe una ragazza in mano ai suoi rapitori, che la starebbero trattando come una loro proprietà, tanto da costringerla a un matrimonio islamico.

LEGGI ANCHE > Il padre di Silvia Romano rompe il silenzio su Facebook per la prima volta

Silvia Romano, la versione del Giornale: «L’hanno costretta a sposarsi»

Ovviamente, occorre utilizzare tutti i condizionali. Ma la notizia ha avuto ampio risalto sul Giornale, tanto da rappresentare il titolo di apertura dell’edizione del 30 settembre. Inoltre, la testata afferma di aver parlato con un non meglio identificato membro dell’intelligence. In mancanza di notizie ufficiali, occorre credere al principio della riservatezza delle fonti a cui sono tenuti i giornalisti. Certo, sarebbe tutto molto più semplice se dalla Farnesina scegliessero di dare qualche elemento in più, magari attraverso i canali tradizionali ed evitando il ricorso a espedienti giornalistici, come le fonti coperte da anonimato.

Dopo aver comunicato la notizia, il Giornale si lascia andare anche a qualche ipotesi, affermando che i rapitori starebbero effettuando una sorta di islamizzazione della ragazza, in modo tale da tagliare i suoi legami con il suo Paese d’origine. Inoltre, la testata di Alessandro Sallusti colloca il luogo dell’attuale detenzione di Silvia Romano in Somalia, nei territori controllati dal nucleo terroristico di Al-Shabaab. E afferma che lo Stato italiano sarebbe pronto a pagare un riscatto che, a questo punto però, potrebbe anche non essere richiesto dai rapitori.

Le notizie ufficiali su Silvia Romano sono ferme alla fine dello scorso anno

Fino a questo momento, la Farnesina – tranne i pochissimi momenti ufficiali che sono stati destinati alla diffusione di informazioni soprattutto sulle modalità con cui vengono svolte le indagini – ha scelto di mantenere il più stretto riserbo sulla questione. Ora, tuttavia, i vertici politici del ministero sono cambiati: dopo il tecnico Enzo Moavero Milanesi, il posto di ministro degli Esteri è stato affidato a Luigi Di Maio. Possibile che, in seguito a questo avvicendamento, ci sia un cambio di strategia comunicativa?

Al momento, le notizie ufficiali danno certamente in vita Silvia Romano almeno fino allo scorso capodanno. Da quel momento in poi, come hanno affermato gli uomini del Reparto Operativo Speciale che stanno collaborando con le autorità kenyane, le notizie sulle sue sorti sono diventate improvvisamente incerte. Oggi, il Giornale apre con questa indiscrezione. La speranza è che possa essere un’informazione verificata e che possa aprire una breccia in quel muro di silenzio che sembra nascondere il destino di Silvia Romano.