Tragedia in provincia di Fermo: una bambina di muore nell’incendio della sua casa

di Enzo Boldi | 08/01/2020

Servigliano

Un dolore immenso questa notte nelle Marche. Una bambina di sei (o sette) anni è morta dopo l’incendio scoppiato nell’abitazione in cui viveva con sua madre e la sua sorellina. La tragedia è avvenuta a Servigliano – in provincia di Fermo – e i vigili del fuoco, intervenuti pochi minuti dopo l’allarme, non hanno potuto fa altro che constatare il decesso della piccola. La mamma e l’altra sua figlia (di qualche anno più piccola della vittima) sono riuscite a salvarsi e sono ora ricoverate al Pronto Soccorso. Le loro condizioni non destano preoccupazioni.

LEGGI ANCHE > Due donne investite e uccise davanti a una discoteca di Senigallia

Ancora ignote le cause che hanno dato il via al rogo di Servigliano. Secondo le prime ricostruzioni, basate sul racconto della madre della vittima, durante la notte la donna aveva avvertito un forte e acro odore di fumo all’interno della sua abitazione, all’ingresso della cittadina marchigiana. La mamma avrebbe subito messo in salvo la figlia più piccola, portandola fuori dalla loro casa. Poi avrebbe provato a rientrare per soccorrere anche la figlia più grande.

Bambina muore nell’incendio della sua abitazione

Le fiamme e il fumo, però, non le hanno permesso di salvare la vita alla sua bambina di 7 anni e il corpo senza vita della piccola è stato recuperato dai vigili del fuoco al loro arrivo. Purtroppo, per lei, on c’è stato nulla da fare. L’allarme è scattato intorno alle 3 della notte appena trascorsa e il pronto intervento delle forze dell’ordine non ha potuto evitare la tragedia.

La tragedia a Servigliano, nel Fermano

Un dolore immenso per tutta la famiglia, originaria dell’Est Europa e residente a Servigliano (piccolo comune in provincia di Fermo che conta poco più di 2mila abitanti). La piccola ha perso i sensi per via delle esalazioni e non è riuscita a mettersi in salvo.

(foto di copertina: vigili del fuoco, da commons Wikipedia)

TAG: Fermo