Identificato il killer che ha sparato al Gilroy Garlic Festival di San Josè: era italo-iraniano

29/07/2019 di Gaia Mellone

Gia poco dopo la sparatoria le forze dell’ordine di San Josè hanno riferito che l’uomo che aveva aperto il fuoco durante il Gilroy Garlic Festival era stato ferito. Emerge ora che l’uomo era italo-iraniano.

Identificato il killer che ha sparato al Gilroy Garlic Festival di San Josè: era italo-iraniano

Sembrerebbe essere Santino William Legan, un italo-iraniano, l’uomo che alle 5.30 locali, ovvero le 2.30 italiane, ha aperto il fuoco scatenando il panico durante uno degli appuntamenti gastronomici più popolari degli Stati Uniti, il Gilroy Garlic Festival di San Josè. L’uomo era stato colpito «in meno di un minuto» dalla polizia che ha risposto al fuoco, stando a quanto dichiarato da Scot Smithee, capo della polizia della città di Gilroy, che si trova a circa 48 km a sud-est di San Josè. L’uomo è stato identificato dopo diverse ore, ma non sono stati rilasciati ulteriori dettagli.

Il bilancio finale è di 3 morti, tra cui Stephen Romero, un bambino di 6 anni, e di almeno 15 feriti, tra cui la nonna e la madre di Romero, ferita alla pancia e alla mano ma non in pericolo di vita. Cinque delle persone ferite sono già state dimesse dall’ospedale, mentre altre restano tutt’ora in condizioni critiche.

 

 

(Credits immagine di copertina: © Neal Waters/ZUMA Wire)

Share this article