Salvini dice che la ragazza che ha fatto il tampone ed è andata in discoteca a Marina di Pietrasanta è una cretina | VIDEO

Le parole nel corso della conferenza stampa in Versilia

14/08/2020 di Gianmichele Laino

La vicenda relativa a una ragazza positiva al coronavirus in Versilia ha fatto il giro delle cronache locali della Toscana: la giovane si sarebbe sottoposta al tampone e, senza aspettare l’esito dell’esame, sarebbe andata in discoteca, presso il Seve Apples di Marina di Pietrasanta. Successivamente, con la scoperta della positività del tampone, si è diffusa una certa preoccupazione per tutti coloro che hanno frequentato il locale, tanto da costringere la discoteca a prendere delle misure precauzionali maggiori. Gli undici contatti diretti con la ragazza che sono stati individuati, fortunatamente, sono risultati tutti negativi. Ma questo non ha impedito a Matteo Salvini sulla ragazza positiva di essere fortemente critico.

LEGGI ANCHE > Pandemia colposa? Come Salvini e Meloni avrebbero voluto gestire l’emergenza in due video

Salvini sulla ragazza positiva in Versilia che è andata in discoteca

«La vera emergenza sanitaria è rappresentata da chi sbarca in Italia – ha detto il leader della Lega in una conferenza stampa indetta ieri in Versilia -: se c’è una cretina che fa il tampone sabato mattina, sabato sera va in discoteca e il lunedì risulta positiva, non è colpa né della discoteca, né di Viareggio, né del Seven Apples, né dei baristi, né dei ristoratori. Se fai il tampone sabato mattina, non vai in discoteca sabato sera: ma non è che sono criminali i ragazzi che vengono in Versilia, è deficiente questa ragazza».

Fermo restando che il comportamento della giovane, così come ricostruito da Matteo Salvini, resta poco responsabile nei confronti della salute pubblica, non sembra altrettanto opportuno che il leader della Lega si esprima in questo modo nei confronti di una giovane, utilizzata ancora una volta per rafforzare quella che è la sua tesi sul coronavirus: ovvero che l’epidemia non è la stessa del mese di marzo, che il numero di morti non è pari a quello dell’inizio della pandemia, che ci sono alcune norme – come quella di indossare la mascherina in spiaggia – che non sono proprio adatte al periodo. E, soprattutto, che l’economia legata al turismo non si può fermare.

Inoltre, la diffusione di questo video in diretta sui suoi canali social non ha certo aiutato ad arginare la furia della rete che si è scagliata contro la ragazza (di cui, fortunatamente, le generalità sono protette), riservandole insulti ancora più forti di quelli pronunciati dal leader della Lega.

Share this article
window._taboola = window._taboola || []; _taboola.push({ mode: 'thumbnails-b', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix' }); -->