Zaia parla di neonati morti in ospedale per un batterio, Salvini annuisce mangiando ciliegie | VIDEO

di Enzo Boldi | 16/06/2020

Zaia sulle ciliegie di Salvini
  • Il governatore del Veneto, in un punto stampa, stava commentando le indagini sui decessi di Borgo Trento a Verona

  • Si parla di tre neonati morti per colpa di un batterio killer nel reparto maternità

  • Al suo fianco, mentre si parla di tutto ciò, Salvini mangia ciliegie

All’interno dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona, si sarebbero registrati almeno tre decessi di neonati per colpa di un batterio, il Citrobacter. Le indagini sono state avviate per capire come tutto ciò sia potuto avvenire all’interno del punto nascite più grande della città. Tutto ciò è stato raccontato da Luca Zaia in conferenza stampa, con al suo fianco anche il leader della Lega. E mentre si parla di questo presunto – e probabile – batterio killer di neonati, Matteo Salvini mangia ciliegie. Come se nulla fosse.

LEGGI ANCHE > La sobrietà con cui Salvini bacia un santino che gli passa la folla nel corso dell’emergenza sanitaria | VIDEO

«Penso che sia doveroso mettere in sicurezza i bimbi, mettere in sicurezza l’ospedale e dopo accendere la luce su tutta questa vicenda – dice Luca Zaia in conferenza stampa sul caso dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona -. Senza volontà di fare il giustizialismo, ma sicuramente chiarire bene e per bene, visto e considerato che il tema di un’infezione ospedaliera così importante e in un reparto così delicato non è cosa di tutti i giorni».

Salvini mangia ciliegie mentre Zaia parla di bambini morti

Zaia prosegue sottolineando come la sua Regione non lesini in sicurezza per quel che riguarda il settore sanitario, sottolineando che l’obiettivo è quello di dare risposte – anche sotto il punto di vista giuridico – alle famiglie che hanno perso i propri bambini. Il tutto mentre Salvini mangia ciliegie al suo fianco e di tanto in tanto – soprattutto quando il governatore incensa l’operato della Regione in termini di sanità – annuisce.

(foto di copertina: da video Twitter di Alessia Rotta)