Salvini strattonato a Pontassieve, gli strappano la catenina

Succede durante il suo comizio per le regionali in Toscana

di Redazione | 09/09/2020

Salvini aggredito

È successo durante l’appuntamento elettorale a Pontassieve per la campagna per le regionali in Toscana. Matteo Salvini aggredito da una giovane donna di circa 20 anni, che gli avrebbe anche strappato via la catenina che portava al collo. L’episodio – di cui stiamo attendendo le immagini – è stato denunciato dal deputato Guglielmo Picchi.

LEGGI ANCHE > Attenzione: Salvini vuole aiutare gli imprenditori tassando il loro fatturato (e non l’utile)

Salvini aggredito a Pontassieve: cosa è successo

Sui social network è stato lui a lanciare la breaking news: «Salvini aggredito a Pontassieve da una facinorosa militante antifascista che gli ha strappato camicia e rosario. I veri democratici». Matteo Salvini aveva appena spiegato a L’Aria che Tira su La7 che a Pontassieve le proteste di alcuni cittadini gli avevano impedito di organizzare un appuntamento elettorale in un locale del posto.

Al momento, stando a quanto riportato, le forze dell’ordine avrebbero identificato la giovane donna e starebbero effettuando gli opportuni rilievi del caso. La ragazza, stando alle prime indiscrezioni, si sarebbe trovata in un evidente stato di alterazione psico-fisica.